Interviste

Pirlo: «Pasillo all’Inter? Alla Juventus non è stato fatto! Squadra all’altezza»

Pirlo ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” al termine di Juventus-Inter, sfida valida per la trentasettesima giornata di Serie A vinta dai bianconeri per 3-2. Di seguito le sue dichiarazioni

VITTORIA FONDAMENTALE Andrea Pirlo parla così ai microfoni di “Sky Sport” al termine di Juventus-Inter: «Per me era importante vincere per avere ancora una speranza. Avevamo l’obbligo di portare avanti il nostro obiettivo che era vincere, lo abbiamo fatto anche se con qualche difficoltà. Ronaldo forse per la prima volta era contento di uscire perché avrebbe dovuto correre a vuoto visto che eravamo in dieci. Coppa Italia? Abbiamo tempo per pensarci, ero concentrato solo su questa partita. L’importante è recuperare le forze per arrivare bene a mercoledì. Non saremmo qui a parlare di lotta per il quarto posto se avessimo avuto la stessa voglia delle ultime partite. Quando arrivi a giocarti un quarto posto all’ultima giornata vuol dire che qualcosa è mancato. Siamo mancati a tanti appuntamenti con tante squadre più abbordabili dell’Inter. Se avessimo avuto tutti la voglia di Cuadrado? Ce lo siamo chiesti tante volte anche negli spogliatoi, anche nelle partite andate male. E’ mancata quella fame, quel fuoco che magari avevamo negli altri anni. Magari dopo 9 scudetti quella fiammella si stava spegnendo ma dovevamo riaccenderla per conquistare il decimo scudetto. Non siamo riusciti per colpa mia, per colpa di tutti. Avevamo modo di giocarcela fino in fondo, lo abbiamo dimostrato stasera di avere una rosa all’altezza di queste partite. Io credo che il gruppo sia sano, che abbia ancora tanto da dare perché ci sono giocatori nuovi e giovani, magari con poca esperienza perché giocare nella Juventus è diverso. Purtroppo abbiamo perso tanti punti per strada ma secondo me l’organico è buono. C’è da lavorare tanto e sono convinto si possa fare. Il pasillo all’Inter? Non sono state decisioni politiche perché a noi in 9 anni non ci è mai stata fatta questa cosa. La Sampdoria lo ha fatto una settimana dopo dalla conquista dello scudetto e penso sia stato abbastanza. La società ha fatto i complimenti, il presidente in primis e penso basti. Quando c’è una cosa da fare la si fa, ma non c’è un obbligo, non c’è stato nemmeno in questi 9 anni che la Juventus ha vinto. Quindi non c’è niente di diverso».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh