Mihajlovic: “Bologna, pensa all’Europa League. Bisogna crederci sempre”

Articolo di
5 Luglio 2020, 19:55
Sinisa Mihajlovic Verona-Bologna
Condividi questo articolo

Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa al termine di Inter-Bologna 1-2. Il tecnico serbo, ex di giornata, ha spiegato come per i rossoblù l’obiettivo debba essere la qualificazione alla prossima Europa League.

CONFERENZA MIHAJLOVIC – Questa la conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic nel post partita di Inter-Bologna.

La squadra ha capito quello che Mihajlovic aveva chiesto negli ultimi giorni?

Dopo il 25′, prima non l’ha recepito il messaggio. I primi venticinque minuti avevamo fatto schifo, poi abbiamo sistemato un po’ di cose quando c’era la pausa dell’acqua. Nel secondo tempo siamo entrati in campo con altro spirito e altra testa. Alla fine non è stato così facile da pronosticare, ma anche in dieci sotto 1-0 siamo riusciti a vincere e con ragazzi dal 2000 al 2002. È una bella soddisfazione per me, la società e i tifosi. L’anno scorso abbiamo vinto, quest’anno abbiamo vinto: non so quante volte è successo che il Bologna abbia vinto due volte di fila qui.

La soddisfazione più grande è che si sia rimasti in partita?

Quando sono arrivato qua ho cercato di creare un gruppo, la mentalità e i miei principi di gioco. L’abbiamo fatto, ci siamo salvati molto bene. Ora, con quello che abbiamo fatto l’anno scorso e quello che mi è successo per quattro mesi si è fermato tutto, ma con quanto costruito possiamo stare a metà classifica. Non possiamo lottare per non retrocedere, ma non voglio stare a metà classifica: voglio andare in Europa. Dobbiamo pensare ai dettagli che fanno la differenza, sono convinto che l’anno prossimo faremo di tutto per andarci. Bisognerà vedere anche il mercato, ma è difficile che la squadra sbagli atteggiamento. Io brutte figure non ne voglio fare, anche se non abbiamo più molto da chiedere. Io ci credo, finché c’è l’aritmetica: devono crederci anche loro.

Europa League realistica per Mihajlovic?

Bisogna crederci sempre, ed esserne convinti. L’altro ieri, per esempio, ho fatto un video che guardavo la partita dell’Atalanta contro il Napoli. Mi ricordo al 74′ attaccava il Napoli e aveva un’occasione da gol, c’è stato un giocatore entrato in scivolata ai sedici metri. Ho fatto vedere quest’immagine per far capire cosa succede quando un giocatore è convinto. Poi ho fatto vedere il gol subito contro il Cagliari. Ci manca quella rabbia e quella convinzione che avevamo l’anno scorso per salvarci: quest’anno ci manca questo, nonostante loro dicano di voler andare in Europa. A quel punto, non subendo certi gol, hai possibilità di vincere.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE