Maran: “Nainggolan non aveva più motivazioni perché con l’Inter. 1-0…”

Articolo di
26 Gennaio 2020, 15:12
Rolando Maran Cagliari Rolando Maran Cagliari
Condividi questo articolo

Maran ha appena concluso la conferenza stampa dopo Inter-Cagliari. Queste le parole del tecnico rossoblù, raccolte dall’inviato di Inter-News.it al Meazza.

CONFERENZA MARAN – Questa la conferenza stampa di Rolando Maran nel post partita di Inter-Cagliari.

Avevi letto bene la partita ieri. È un pareggio che significa che stai ritrovando la squadra?

Sì, credo che se diamo continuità, come dobbiamo fare, ci mettiamo alle spalle un momento difficile. Credo che questa partita, insieme al secondo tempo della Coppa Italia e alla partita di Brescia, sia un continuo crescendo. Siamo stati capaci di venire a Milano con personalità, ho chiesto disponibilità e ci hanno messo applicazione nel farlo. Si sono fatti trovare pronti, abbiamo reso nel modo migliore. Andiamo a casa dopo una partita con l’Inter avendo il 60% di possesso e il dominio del gioco. L’Inter è una squadra fortissima, noi oggi siamo stati bravi e portiamo via un risultato meritato nel modo in cui volevamo, giocando la partita e non sperando di portare a casa un risultato. L’hanno dimostrato. Per il discorso di Faragò ha chiesto disponibilità e risposto nel modo migliore, a volte gli chiedo di fare il centrale e l’ho portato a scoprire un nuovo ruolo.

Questo è lo spirito che il Cagliari deve avere?

Dobbiamo avere lo spirito di una squadra che deve fare risultato. Questo per noi è fondamentale, se viene a mancare questo non riusciamo a fare risultato. Oggi avevamo sette assenze, è un mese e più che succede e non è semplice. Noi abbiamo bisogno di andare a mille durante la settimana e rivedevo una squadra che andava forte. Questo significa che quello che fai in settimana te lo trovi in campo.

Il pareggio di Brescia ha portato qualcosa in più?

La partita di Coppa Italia è nata nel modo sbagliato, noi abbiamo cercato di rincorrere l’Inter e non ne veniamo fuori. Devi importi nel gioco e nel modo di fare la partita. Credo che sia cambiata la testa da quel giorno, in dodici giorni non possono essere cambiate le gambe. A Brescia siamo andati al tiro ventisette volte, questa cosa ha cominciato a girare in maniera diversa proprio mentalmente. Oggi si è visto: siamo andati sotto, in maniera anche dubbia secondo me, ma non è cambiato il nostro atteggiamento. Siamo andati in fondo per acciuffare la partita in modo organizzato e col gioco.

Nandez e Nainggolan sono i giocatori chiave per tornare a fare l’andatura del girone d’andata?

Quando ne parlavo prima della sosta lui veniva da un periodo di attività lunghissimo, non aveva fatto la sostta d’estate. Aveva bisogno di recuperare, ora sta tornando nelle condizioni ideali. Nainggolan è un giocatore che per noi diventa un po’ quello che va a determinare il modo delle partite della squadra. Questi ragazzi sanno tutti che devono avere una grandissima personalità, lui ha fatto campionati diversi dagli altri e deve fare quell’input per noi fondamentali. Lui da buon leader ha fatto questo, oggi gli avevo chiesto un sacrificio in più e un ruolo diverso, dove doveva spendere di più. Si è messo anche davanti alla difesa per aiutarci a prendere questo risultato, per noi è un giocatore importante.

Nainggolan e Simeone hanno dato tutto. Sono loro l’anima del Cagliari secondo Maran?

Lui si mette le scarpe sempre per vincere, è l’aspetto migliore di Radja. Non è che perché c’era l’Inter aveva più motivazioni, le partitine in settimana sono uguale a oggi. Simeone ha fatto una grandissima partita di sacrificio, con la capacità di attaccare la porta più volte. Deve essere sereno, magari non fa gol ma l’importante è che la squadra vada al tiro più volte. I nostri giocatori devono fare partite di generosità.

Sull’1-0 perché avete protestato?

Non l’ho visto, ma c’era una spinta con due mani su Walukiewicz. Può colpire la palla, è stato spinto.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.