Maran: “Contro l’Inter faticheranno tutti. Rigore? Non capisco”

Articolo di
1 Settembre 2019, 23:23
Rolando Maran Cagliari Rolando Maran Cagliari
Condividi questo articolo

Rolando Maran ha parlato in conferenza stampa al termine di Cagliari-Inter. Queste le parole del tecnico rossoblù raccolte dall’inviato di Inter-News.it alla Sardegna Arena.

Il rigore a favore dell’Inter, dopo un possibile fallo nell’area opposta. Quali sono le sensazioni?

Le sensazioni sono che quei contatti che ci sono, al di là che poi in queste due settimane abbiamo già avuto cinque-sei episodi VAR contro. Se vediamo i cross e la deviazione di mano del giocatore dell’Inter, e penso al rigore della settimana scorsa di Cerri, non riesco più a capire quando è rigore. Anche sul rigore che ci è stato fischiato contro, al di là di tutto, sono contatti: non sono falli, sennò è rigore sempre. Ripeto: mi sembra che si sia complicato tutto quanto. Volevo commentare una buona gara, purtroppo l’Inter ha avuto due episodi, non abbiamo concesso niente e nel primo tempo l’occasione migliore l’abbiamo avuta noi. Gli episodi possono essere decisivi in un modo o nell’altro, non vedo chiarezza negli episodi e sono stati tutti negativi.

Ci sono stati episodi, come il fallo di Brozovic su Nainggolan che era più da giallo, sono stati discutibili?

Nelle mie riflessioni non sto discutendo l’operato dell’arbitro. È veramente difficile, secondo me, capire determinate situazioni. Siamo alla seconda giornata, ho tanta rabbia dentro ed è giusto che commenti la partita. Non è un commento all’arbitro, onestamente tanti episodi simili li vedo decidere in maniera diversa, questo faccio fatica a capirlo.

Al di là del risultato ci sono stati esperimenti in campo come Nandez sulla destra. Simeone può colmare la lacuna di Pavoletti?

Ha avuto una settimana particolare, non era al 100%. Parlando con lui sapeva di non avere tanti minuti addosso, dopo una settimana così difficile per lui. Però è entrato bene, al suo esordio con la nostra maglia, sono certo che lui come altri per come hanno voluto questa maglia faranno bene. Oggi purtroppo siamo qua, dopo due partite che volevamo in maniera diversa, ma mentre la settimana scorsa ci dovevamo rimproverare un po’ di cose oggi la squadra ha fatto quello che doveva. Anche Castro non aveva grande minutaggio ancora, adesso ben venga questa sosta perché per noi fa sì che si rimettano a posto un po’ le cose. Ripeto: oggi, al di là del risultato, vedo tante cose positive. Non abbiamo fatto punti, ma ho qualche soluzione con buoni risultati. Nandez è uno di questi.

Mister Maran, cosa pensa del Cagliari in buona compagnia a zero punti?

C’è rammarico. Essere a zero punti non ci deve preoccupare, oggi abbiamo messo il primo mattone per fare un gran campionato.

La scelta di partire Cagliari-Inter con la difesa a tre è dettata dall’essere speculari, o lavorerà anche queste due settimane?

Noi dall’inizio dell’anno abbiamo provato sia il nostro schema sia questo. Ho detto che qualche volta lo utilizzeremo, oggi secondo me andava a pennello giocare speculari perché so le difficoltà che potevano mettere in ampiezza. Li abbiamo rallentati, se andiamo a vedere all’Inter non abbiamo concesso nulla: ricordo una punizione e un paio di contropiedi alla fine. Nel primo tempo abbiamo avuto la migliore occasione, siamo andati sotto su rimpallo non concedendo nulla, senza soffrire. Dovevamo essere coraggiosi e nel secondo tempo lo siamo stati, nel primo tempo dovevamo essere più spavaldi e ci siamo riusciti. Abbiamo rimontato una partita facile da rimontare contro l’Inter, vi accorgerete che faranno fatica tutti perché hanno un’identità, sono quadrati e tosti e non era semplice. Per assurdo eravamo a giocare nella loro metà campo quando prendiamo il rigore, una veronica dove viene sfiorato l’attaccante peraltro su una palla dove noi stavamo reclamando qualcosa. La squadra ha fatto quello che doveva fare, al 93’ ha avuto una palla per pareggiare. Ha avuto lo spirito che doveva avere, oggi dovevamo dare un colpo di spugna alla prestazione della settimana scorsa, da questo punto la squadra mi è piaciuta.

La partita di Nainggolan? Sostituito perché stremato?

Era solo stanco, stavamo monitorando da qualche minuto perché ha corso molto. È giusto, quando un giocatore ha dato tutto, che dia spazio ad altri. 

Maran, quanto le è mancato un attaccante nell’assalto finale?

Onestamente stavo mettendo un altro attaccante, poi Ceppitelli subito dopo il fallo di Pisacane stava facendo male il tendine. Radja mi stava guardando come a dire che aveva pochi minuti, ho cercato di essere squadra fino alla fine e in effetti ha pagato, siamo stati pericolosi andando alla ricerca del pari con ordine e con criterio. Se avessimo sbilanciato la squadra sarebbe stato un problema.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.