Longo: “Inter grandissima squadra. Proveremo a fare grande partita”

Articolo di
12 Luglio 2020, 17:21
Moreno Longo Torino
Condividi questo articolo

Moreno Longo, allenatore del Torino, intervenuto nella conferenza stampa alla vigilia della sfida di San Siro contro l’Inter ha parlato dei temi relativi alla gara. L’allenatore del Torino è carico, la squadra granata proverà a conquistare dei punti preziosi a San Siro

FORMAT – Moreno Longo, alla vigilia di Inter-Torino, parla della ripresa della Serie A: «Ripresa Serie A? Nuovo format sconosciuto a tutti. Dovevamo avere una visione di quello che sarebbe stato, lo stiamo testando settimanalmente adesso. La capacità di adattamento deve contraddistinguere tutti, adattarsi è la soluzione migliore. Questo nuovo format non permette di allenarti, all’esterno in pochi capiscono che stiamo gestendo, i giocatori non riescono a recuperare. Il focus è sul recupero e sul preparare le partite al meglio. 5 sostituzioni? Un’opportunità futura per l’evoluzione del calcio. Per un allenatore possono essere utili per la gestione del gruppo. Le sostituzioni, però, vanno fatte solo se la squadra lo necessita.

SFIDA – Longo parla della sfida, in programma domani, tra Inter e Torino: «Andiamo a San Siro ad affrontare una grandissima squadra. Una squadra che ha grandissimi giocatori a disposizione all’interno di un’organizzazione data da un grande allenatore. Andremo a confrontarci con una big, cercheremo di fare una grande prestazione per uscire con dei punti da San Siro per avere la possibilità di confrontarci contro questa realtà. L’Inter fa del gioco da fermo e sui cross un lavoro importante, ha mandato al gol, nelle ultime partite, 9 giocatori differenti è una squadra evoluta. Per noi sarà banco di prova importante. Turnover? A me sapete non mi piace dare troppe indicazioni prima della gara se non dopo averlo comunicato alla mia squadraa. Indipendentemente dalle ammonizioni, stato di forma e tattica cerco sempre di mettere la formazione migliore. Giocando ogni tre giorni bisogna valutare ogni aspetto e assecondare qualche scelta in vista dei recuperi. Il fattore gruppo, coesione possa essere determinante per raggiungere qualsiasi obiettivo. Soprattutto al Torino»

SINGOLI – Longo, infine, parla di Andrea Belotti, Verdi e Meité:«Belotti? È un grandissimo attaccante, come tutti gli attaccanti quando è in fiducia e può fare gol in qualunque momento. Da parte nostra c’è la volontà di metterlo nelle condizioni migliori per poterlo fare esprimere e di farlo giocare dove può esprimersi meglio. Noi siamo a disposizione delle sue caratteristiche. Consigli? Tra di noi c’è grande dialogo, credo possa essere fondamentale per un calciatore di questo calibro ed un allenatore. Io credo che l’utilità di Belotti è in funzione delle sue caratteristiche. Mi piace di metterli nella condizione mentale per farli esprimere al meglio. Meité e Verdi? Parlare di singoli mi viene difficile. Meité è un giocatore che sta offrendo delle grandi prestazioni, con lui ho un rapporto molto sincero. Non abbiamo ancora visto il miglior Meité, ma lui ha in serbo degli step superiori che insieme stiamo cercando di raggiungere. Verdi? Si è presentato bene dopo il lockdown, c’è stato quest’infortunio che lo aveva fermato e non gli aveva dato continuità. Ma anche lui nella posizione corretta, più vicino alla porta, puà dare il meglio di sé».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE