Interviste

CONFERENZA – Zidane e Modric prima di Inter-Real Madrid

Zidane e Modric sono stati protagonisti della conferenza stampa di vigilia di Inter-Real Madrid. L’allenatore e il centrocampista croato hanno risposto alle domande dei giornalisti collegati, fra cui Inter-News.it, a partire dalle ore 18.15. Rileggi il contenuto della diretta testuale (aggiornato dal basso verso l’alto).

18.43 Si conclude la conferenza stampa di Zidane e Modric, il Real Madrid alle 19 avrà l’allenamento di rifinitura al Meazza.

Domanda per Zidane: che tipo di partita si aspetta?

È una partita importante, vogliamo vincere. Tutte le partite sono molto importanti, è come una finale.

Domanda di Inter-News.it per Zidane: si è parlato tanto in questi giorni di uno scambio Eriksen-Isco. Può dare un giudizio sul danese?

Non voglio entrare in questa cosa. Isco è un giocatore nostro e fino a prova contraria sarà così. Per adesso è un nostro giocatore, siamo contenti di lui.

Domanda per Zidane: ha un ricordo particolare di Conte giocatore? Qual è la caratteristica del Conte giocatore che ha conservato da allenatore?

Era il mio capitano alla Juventus. Ho vissuto tante cose con lui, qualcosa in particolare non posso dire. Però ho avuto sempre un buon rapporto con lui e ancora oggi ce l’ho. Da allenatore fa quello che faceva da giocatore: era un leader nato in campo, penso che come allenatore

Domanda per Zidane: Conte ha detto che il Real Madrid non può piangere per le assenze. Vedrebbe bene un pareggio?

No. Dobbiamo giocare per vincere. Non possiamo pensare di voler pareggiare, non sappiamo cosa succederà domani. Dobbiamo dare il massimo ed entrare sempre sul campo per vincere.

Domanda per Zidane: il Real Madrid sfiderà l’Inter con tante assenze importanti, e questo sta diventando un’abitudine. Ritiene che con un calendario diverso la squadra starebbe facendo meglio?

Non lo so. Insisto quello che ho detto l’altro giorno: dobbiamo gestire le partite. Sappiamo come abbiamo vissuto l’inizio di stagione, senza preparazione, però di questo abbiamo parlato tante volte e non ci sono scuse. Arriva un momento dove ci sono tanti indisponibili e lo spettacolo non è lo stesso, ognuno lo gestisce alla sua maniera.

Domanda per Zidane: da qui al mercato di gennaio proverà a convincere Isco a non andare via dal Real Madrid?

Lui è qui con noi.

Domanda per Zidane: in Real Madrid-Inter ci sono stati più problemi del solito?

Contro l’Inter non è successo nulla di particolare. Sì, ci sono state difficoltà, però credo che la squadra abbia iniziato e finito bene la partita. L’Inter è un’ottima squadra, non va dimenticato. Anche col Villarreal stavamo vincendo sino al 75′, poi ci hanno pareggiato su una giocata (rigore, ndr). Non sono fatalista, dico che questo è il calcio. Lavoriamo per migliorare in difesa, non subire gol e provare a farne.

Domanda per Zidane: dopo la sconfitta col Valencia aveva detto che serviva poco per far male al Real Madrid. È una questione solo calcistica oppure anche mentale?

Questo è il calcio. Ci sono momenti dove le cose vanno bene, le assorbi e puoi continuare rialzandoti, poi ci sono momenti più complicati come adesso. Stiamo attraversando una situazione con partite complicate, però non succede soltanto a noi. Credo che tutte le squadre abbiano difficoltà in questa stagione, che è molto complessa.

Domanda per Zidane: torna a San Siro, dopo aver vinto nel 2016 la Champions League col Real Madrid. In che cosa ritiene di essere migliorato?

Sono quattro anni di esperienza, alla fine non è cambiato nulla in quello che sono. Voglio continuare ad allenare e questa è la cosa più importante.

Domanda per Zidane: senza Sergio Ramos il Real Madrid ha perso sette delle ultime otto partite di Champions League. È solo un caso?

Sappiamo che cosa significa per noi. Avremmo voluto che venisse qui ma è infortunato, dobbiamo provare a rompere questa statistica e cambiare l’inerzia. Sappiamo che è una finale, che ci sono tre punti in palio con questa situazione di classifica. Sarà un match in cui bisognerà soffrire, ma abbiamo tanta voglia di prenderci i tre punti.

Domanda per Zidane: cosa crede che Mariano Diaz possa portare alla squadra, vista l’assenza di Benzema?

L’ha già dimostrato sabato, entrando in campo e dando tutto. Sono contento di lui.

Domanda per Zidane: come vede la squadra in vista di Inter-Real Madrid?

Direi bene. Siamo preparati, sappiamo l’importanza della partita. Vogliamo giocare tutti, siamo pronti e ci alleneremo adesso. Dobbiamo pensare alla partita di domani.

18.30 Si conclude la conferenza stampa di Modric, fra poco Zidane.

Domanda per Modric: domani può debuttare Odegaard in Champions League? Come lo vedi e cosa può dare alla squadra?

Lo vedo bene. Ha avuto problemi fisici a inizio stagione, però adesso si sta allenando con noi da tempo. È un bravissimo ragazzo e come giocatore ha molto talento, credo che ci aiuterà con le sue abilità e le sue qualità. Deve soltanto rimanere rilassato e sfruttare le opzioni, dando il massimo.

Domanda per Modric: nel 2018 si è parlato tanto del tuo passaggio all’Inter. È vero che ti aveva contattato senza il permesso del Real Madrid? Potrà essere un’opzione in caso di mancato rinnovo?

Quello che è successo nel 2018 è roba passata, ora sono nel Real Madrid e sono contento di questo.

Domanda per Modric: che si parli tanto del rinnovo di contratto di Sergio Ramos vi crea problemi?

Direi di no. È una questione fra lui e il club, non c’è bisogno di dire quanto sia importante per lui e di sottolineare cos’abbia fatto per questo club. Spero che si arrivi a un accordo per il bene di tutti.

Domanda per Modric: cosa pensi del calendario? Come si gioca una partita del genere con tutte queste assenze causate dall’alto ritmo con cui si è scesi in campo?

Sì, fra nazionali, coppe e campionato si gioca ogni tre giorni. Viviamo in un’epoca molto complicata, bisogna aggiungere sempre più partite e competizioni ma nessuno si chiede della salute dei giocatori. Come possiamo vedere al giorno d’oggi ci sono molti infortuni, non solo da noi ma in tutti i club del mondo. C’è poi la questione Coronavirus e anche questo crea fatiche a livello mentale. Come detto, però, bisogna guardare un po’ di più ai giocatori e non cercare di aggiungere sempre più partite e competizioni: questo non aiuta nessuno, perché aggiunge infortuni. Però è così e dobbiamo recuperare bene e giocare le partite.

Domanda per Modric: la situazione della qualificazione è simile all’anno scorso. Questo vi può aiutare in vista di Inter-Real Madrid?

Ogni partita è complicata. Se non sei al massimo, soprattutto in Europa, hai problemi a vincere. Dobbiamo dimostrare il nostro carattere, la nostra forza e tutto quello che abbiamo sempre dimostrato in questa competizione. Sono sicuro che lo faremo.

Domanda per Modric: la tua risposta precedente sul contratto è stata fredda. Stai pensando di rimanere al Real Madrid o pensi realmente a un cambio?

Ho detto molte volte che bisogna vedere cosa succede. Magari a te è sembrata una risposta fredda perché molte volte me lo chiedono e do sempre la stessa risposta. Io mi sento bene e voglio rimanere al Real Madrid finché starò bene e sentirò di aiutare la squadra. Ora questo lo sento: chi è che non vorrebbe chiudere la carriera qui? Dipende da molte cose, vediamo cosa succede ma nessuno sarebbe più contento di me se dovessi finire la carriera qui.

Domanda per Modric: senza Benzema sabato è stato un problema creare gioco. Come cambia per i centrocampisti giocare senza di lui? Cosa potete fare per aiutare Mariano Diaz in attacco?

Karim è molto importante per noi e per il nostro gioco. L’altro giorno c’è mancato, anche se abbiamo fatto una buona partita soprattutto nel primo tempo. Mariano Diaz è un altro tipo di giocatore, però ha dimostrato che si può avere fiducia in lui. Senza Benzema dobbiamo giocare in maniera collettiva, dare un po’ più ognuno e coprire la sua assenza nella maniera migliore possibile.

Domanda per Modric: credi che Zidane sia attaccato ingiustamente? Qual è la tua opinione su di lui?

Zidane lo difendiamo sempre, da quando è arrivato al Real Madrid. Siamo tutti con lui, non abbiamo mai dubitato. Abbiamo vinto tante cose con lui e vogliamo continuare a vincere, è normale che lo difendiamo. Abbiamo ottenuto tanto con lui e spero che si possa continuare avanti.

Domanda per Modric: cosa serve per vedere il Real Madrid al meglio?

Intanto non avere infortuni. Rispetto alla scorsa stagione in queste prime undici partite c’è mancata un po’ di compattezza, ma abbiamo visto che possiamo fare bene. Dobbiamo prendere i lati positivi e andare avanti: non è facile, perché ci sono anche altre circostanze. Siamo pronti per questo, anche se giocare senza il pubblico è un piccolo problema in più per noi e per tutti. L’importante è però che si giochi, poi partita dopo partita miglioriamo e vogliamo fare una buona stagione.

Domanda per Modric: quali sono le tue condizioni fisiche? Ti vedi nel Real Madrid anche nella prossima stagione?

Mi sento bene. Nelle partite dove non ho giocato è stato per una decisione del mister. Io, quando gioco o subentro, cerco di fare del mio meglio. Mi sento bene, mi sento forte e ho ancora molto calcio nelle gambe, così come forza per andare avanti. Vediamo cosa succede sul contratto, se ne sta parlando molto però vediamo: io sono tranquillo. Voglio aiutare la squadra come sempre.

Domanda per Modric: dopo oltre 350 partite col Real Madrid, e diciassette titoli, come si affronta una partita così importante come quella di oggi?

Dobbiamo affrontarla come una finale. Dobbiamo giocare bene, farlo di squadra e rimanere uniti aiutandoci l’uno con l’altro. È come una finale, speriamo di essere all’altezza della sfida.

18.13 Inizia la conferenza, il primo a parlare è Modric.

18.00 Un quarto d’ora all’inizio della conferenza stampa di Zidane e Modric, alla vigilia di Inter-Real Madrid. Per i blancos da ricordare che non c’è Karim Benzema fra i convocati (vedi articolo). Conte e Handanovic hanno già parlato nel primo pomeriggio (vedi articolo).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh