CONFERENZA – Le dichiarazioni di Conte alla vigilia di Inter-Sampdoria

Articolo di
22 Febbraio 2020, 13:44
Conte LIVE in conferenza stampa
Condividi questo articolo

Antonio Conte ha appena terminato la conferenza stampa alla vigilia di Inter-Sampdoria, venticinquesima giornata del Campionato Italiano di Serie A 2019/20. Ecco il contenuto della sua conferenza ripreso in diretta da Inter-News.it (aggiornato dal basso verso l’alto)

Le prove fatte nelle ultime uscite possono portare a un cambio di modulo anche dal primo minuto?
Questo non lo so, dipende dalle garanzie che il cambiamento di sistema può dare. Magari in alcune partite, dove c’è più facilità e la possibilità eventualmente di iniziare a provare qualcosa di diverso. Però non dimenticate che le cose vanno provate e riprovate, in fase offensiva e difensiva. C’è bisogno di avere determinati equilibri, e quindi vedremo se avremo il tempo necessario per attuare eventualmente qualche situazione nuova.

Brozovic e Bastoni tornano a disposizione domani?
Ieri sia Brozovic sia Bastoni hanno partecipato all’allenamento. Oggi abbiamo comunque l’allenamento importante per capire se hanno recuperato entrambi dai problemi che avevano e poi cercherò di prendere la decisione migliore.

Cosa può incidere di più nella lotta scudetto?
Ribadisco un concetto trito e ritrito. Noi dobbiamo pensare esclusivamente a noi stessi, guardare a noi stessi e cercare di migliorare partita per partita. Non dimentichiamo che c’è una signora Atalanta che sta facendo cose egregie e ormai è una realtà del nostro calcio. Noi dobbiamo fare il nostro percorso che è fatto anche di ostacoli e a volte cadute, come nella vita, ma l’importante è avere sempre la forza di guardare avanti e vedere che c’è in atto una costruzione di qualcosa, e non farsi prendere assolutamente da ansie particolari. Né nella squadra né nell’ambiente.

Gli alti e bassi di Lautaro Martinez sono normali o Messi può aver minato la situazione parlando di lui?
Assolutamente, il ragazzo è serio e concentrato. Sta facendo bene, deve continuare a farlo. Ha margini di crescita notevoli. Ha solo 22 anni e rispetto all’anno scorso è cresciuto in maniera notevole, impressionante. Lautaro Martinez è un ragazzo serio, che si impegna e lavora, quindi sono contento di averlo a disposizione.

C’è preoccupazione e cosa deve fare il calcio per il Coronavirus?
Alla fine bisogna sempre essere equilibrati in tutte le situazioni, cercare di non creare grossissimi allarmismi da questo punto di vista. E al tempo stesso essere attenti e non sottovalutare la situazione. L’aspetto sanitario in Italia si sta occupando e si occuperanno della situazione, faremo ciò che ci diranno ed è giusto fare.

Il turnover fatto in coppa può aiutare avendo avuto poco tempo per preparare questa partita?
Sicuramente giocando giovedì sera diventa difficile perché hai solamente un giorno – oggi – per preparare la partita. Cambiare totalmente strategia e a volte il modo di pressione, di preparare le situazioni offensive. Non c’è tantissimo tempo, ma dobbiamo abituarci a preparale così. Siamo preparati a portare l’intensità per tutta la partita, che tante volte dipende anche dall’avversario. Però siamo preparati per portare alta intensità per tutta la partita.

Quali sono le difficoltà di affrontare una squadra come la Sampdoria che ha disperato bisogno di punti?
Le difficoltà sono di affrontare una squadra che comunque è in salute nonostante l’ultima sconfitta a livello che a livello numerico possa far sembrare che non ci sia stata partita, invece è una squadra viva. Ha un allenatore di grande esperienza come Ranieri. In rosa ha giocatori di qualità ed esperienza, come Quagliarella, che sorprende di anno in anno per la qualità del giocatore e lo spessore umano. Dobbiamo fare grande attenzione sapendo che dobbiamo cercare di ottenere tre punti.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE