Interviste

CONFERENZA – Conte e D’Ambrosio prima di Inter-Shakhtar Donetsk

Conte e D’Ambrosio sono stati protagonisti della conferenza stampa di vigilia di Inter-Shakhtar Donetsk. L’allenatore e il difensore hanno risposto alle domande dei giornalisti collegati, fra cui Inter-News.it, a partire dalle ore 13.30. Rileggi il contenuto della diretta testuale (aggiornato dal basso verso l’alto).

13.44 Si conclude la conferenza stampa di Conte e D’Ambrosio, alle ore 17.30 parleranno Luis Castro e Taison.

Domanda per Conte: che sensazioni hai per domani? Mi sembri fiducioso per le difficoltà. Se dici che sarà ancora più bello forse stai tastando che la squadra stia ottenendo la forza per cercare di superare gli ostacoli più importanti.

Come ho detto prima in questo momento, sinceramente, sarà importante l’allenamento di oggi perché farò delle valutazioni che sicuramente saranno decisive per la partita di domani. Anche perché, come ho detto, ci saranno defezioni importanti e saremo colpiti soprattutto in un reparto. Però, al tempo stesso, dobbiamo avere la consapevolezza che le difficoltà ci devono esaltare e portare a superare l’ostacolo. Riuscissimo a farlo sarebbe ancora più bello.

Domanda per D’Ambrosio: avete incontrato lo Shakhtar Donetsk ad agosto, 5-0, partita dominata e vinta. Poi c’è stata una partita dominata, ma senza gol e con un rigore negato. Che canovaccio avrà la partita di domani?

Domani sarà una partita a sé, piena di ostacoli. Ogni volta che abbiamo affrontato questa squadra quando abbiamo calato la concentrazione ci hanno creato problemi. Dobbiamo dare tutti il 110% per portare a casa i tre punti e non avere nessun tipo di rimpianto, a prescindere dagli altri risultati.

Domanda per Conte: pensi che Vidal possa giocare domani? Cosa perde l’Inter senza Vidal?

Vidal non è disponibile per la partita di domani. Rischiarlo significherebbe aumentare i rischi di infortuni, sinceramente in quella zona non ce lo possiamo permettere. Non è disponibile, Arturo è un calciatore di esperienza e ha giocato tantissime partite in questa competizione. Sarà molto dispiaciuto, al tempo stesso col Borussia abbiamo vinto senza Arturo e quindi giocheremo con la consapevolezza che deve avere una grande squadra, di sopperire alle assenze senza alibi e anzi usandole per compattarsi di più e superare le difficoltà assieme. Secondo me sarà ancora più bello.

Domanda per Conte: non avete segnato allo Shakhtar Donetsk nella partita di Kiev, vi aspettavate una gara del genere all’andata?

È stata una partita combattuta. Lo Shakhtar sappiamo benissimo che è una buonissima squadra, allenata da un bravissimo allenatore. Ottimi elementi, qualità tecnica individuale e velocità: giocare contro lo Shakhtar non è mai semplice. Questa è la terza volta in pochissimo tempo, ogni partita ha una storia a sé. Sicuramente domani vogliamo fare bene, anche perché onestamente abbiamo una buona strada. Lo Shakhtar ha due risultati su tre, noi solo la vittoria come prima del Borussia: cercheremo in tutti i modi di ottenerla.

Domanda per Conte: hai sempre detto, fino alla partita col Real Madrid, di aver raccolto meno di quanto prodotto. Dopo ci sono state tre vittorie: la squadra che hai in mente sia sulla buona strada per raggiungere il massimo livello o ci sono ancora margini di miglioramento?

Penso che abbia risposto Danilo, e io possa usufruire della risposta di Danilo per rispondere alla mia domanda. Penso che si sia iniziato un percorso e si stia cercando di portarlo avanti nel migliore dei modi, cercando di migliorare su tutto. Vogliamo migliorarci e abbiamo spazio per migliorarci.

Domanda per D’Ambrosio: sei un veterano di questa squadra, è la più forte da quando sei all’Inter? Può arrivare in fondo come l’anno scorso?

Secondo me non è giusto fare paragoni con le squadre degli anni passati, anche se è tanto che sono qui. Di sicuro, rispetto agli anni passati, mi sento di dire che è cambiato il modo di lavorare, di approcciarsi a questa maglia. Sono certo che si continuerà a crescere, perché c’è una mentalità di sicuro vincente.

Domanda per Conte: perché l’Inter merita di passare?

Ti do appuntamento a fine partita per la risposta, sia in un senso sia nell’altro.

Domanda per D’Ambrosio: ti trovi meglio da esterno o da terzo di difesa?

L’anno scorso sì, è vero, ho giocato più da quinto che da terzo. Il mister, col suo modo di allenare, ti dà la possibilità di giocare al meglio in qualsiasi posizione del campo. Ti dà tantissime soluzioni, quindi non è un problema giocare da una parte o dall’altra. L’importante è il collettivo e raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo come singoli giocatori e squadra.

Domanda per Conte: da Madrid scongiurano la possibilità di un biscotto. Quanto ti fidi? Quanto è difficile riuscire a trasmettere alla squadra l’idea di concentrarsi sulla propria partita?

Nella pratica noi dobbiamo guardare alla realtà dei fatti, dice che dobbiamo vincere la partita contro un’ottima squadra come lo Shakhtar. Da parte nostra abbiamo delle problematiche importanti oggi per stilare la formazione: proprio per questo motivo dovremmo essere bravi, nelle difficoltà, a concentrarci ancora di più. Non dimentichiamo che, una settimana fa, prima della partita contro il Borussia eravamo morti. Adesso abbiamo uno spiraglio di luce: dobbiamo intanto vincere la partita, questa è la cosa più importante. Per il resto non sono minimamente preoccupato: stiamo parlando di Champions League e club importanti, non di tornei da bar. Mi auguro che nessuno, a livello di media e giornalisti, possa cavalcare questo tipo di situazione: penso sia deprimente per noi sentire queste illazioni di biscotti. Il calcio è bello, ognuno giocherà per vincere la propria partita.

Domanda per Conte: com’è la situazione del centrocampo?

Sicuramente non delle migliori. Faremo delle valutazioni, cercherò di fare le scelte migliori per l’Inter. Domani vedrete quali saranno le scelte.

Domanda per D’Ambrosio: c’è rammarico?

Il rammarico è che il risultato non dipende da noi. Per far sì che a fine partita non ci sia il rammarico che abbiamo adesso dobbiamo fare assolutamente i tre punti e non avere nessun rimpianto domani sera.

13.30 Pochi istanti e prenderà il via la conferenza.

13.15 Un quarto d’ora all’inizio della conferenza stampa di Antonio Conte e Danilo D’Ambrosio. Il tecnico e il difensore presenteranno Inter-Shakhtar Donetsk, partita in programma domani alle ore 21 al Meazza e valida per la sesta giornata del Gruppo B di Champions League. Durante il pomeriggio (ore 17.30) parlerà anche Luis Castro, tecnico degli ucraini, assieme a Taison. Nell’attesa qui i convocati degli ospiti.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh