Interviste

Lautaro Martinez: «Real Sociedad interessante! Posso assicurare una cosa»

Lautaro Martinez è il giocatore presente in conferenza stampa con mister Simone Inzaghi, per parlare della prima sfida di UEFA Champions League in programma mercoledì 20 settembre alle 21 contro la Real Sociedad.

CONFERENZA ALGUACIL – Questa la conferenza stampa di Lautaro Martinez alla vigilia di Real Sociedad-Inter.

L’ultima volta in Spagna fu una grande partita, col Barcellona.

Sì, l’ultima partita è stata quella di Barcellona, però mi sento bene con la mia squadra. Qualunque sia l’avversario cerchiamo di fare il nostro lavoro e prendere meno rischi possibili, però giocando un buon calcio che prepariamo in settimana. Sono contento perché stiamo attraversando un buon momento, stiamo avendo un inizio di stagione come pensavamo e siamo preparati per domani.

Si può dire che Thuram abbia delle caratteristiche che ricordano Dzeko e Lukaku, e che li ha già fatti dimenticare?

È un ragazzo giovane, arrivato in un calcio che non conosceva. Si è inserito bene, ci sta dando una grandissima mano e ha grandi qualità. Sono molto contento di poter giocare con lui, siamo sicuri che darà una grande mano alla squadra.

Si può ripetere quanto fatto nella scorsa stagione?

Siamo una squadra nuova, con tanti giocatori appena arrivati. Sono contento per il lavoro che stiamo facendo, la stagione è appena iniziata e sarà lunga. Non posso confermare cosa succederà, però con l’allenatore e il suo staff lavoreremo per il massimo possibile: questo lo posso assicurare. Vedo come lavoriamo io e i miei compagni e sono soddisfatto.

Che partita sarà domani? Come hai visto la Real Sociedad?

La Real Sociedad è un avversario interessante, con tanti giocatori di livello. Sicuramente l’aggressività nostra nella metà campo avversaria sarà un tema: dobbiamo fare bene.

Lautaro Martinez, primo anno da capitano. Com’è il rapporto con la squadra?

Ho sempre cercato di dare il massimo dal primo giorno in cui sono arrivato all’Inter. Cerco di imparare da ogni compagno, sia da quelli più grandi sia da quelli più giovani: si può apprendere da tutti. Sono contento dei miei compagni, è un motivo di orgoglio e soddisfazione il lavoro che ho fatto in passato e che mi ha reso capitano.

Ti vedi a lungo all’Inter?

Parlo sempre sul corto periodo. Oggi posso dire che sono molto contento e felice di essere all’Inter, di giocare con questa squadra e questi tifosi. Ora penso alla partita di domani, poi alla prossima: è la mia forma di pensare, non so cosa succederà nei prossimi giorni.

 

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.