Interviste

Inzaghi: «Sbagliate troppe occasioni. C’è rammarico, volevo 9 punti»

Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio dell’Inter in casa della Sampdoria nella terza giornata del campionato di Serie A.

RAMMARICO – Inzaghi ha rammarico per il pareggio: «C’è rammarico, volevamo vincere. Siamo andati due volte sopra, poi abbiamo sbagliato con Perisic, Calhanoglu, Lautaro Martinez. Abbiamo sbagliato tre occasioni semplici. Abbiamo preso due gol uno su autorete, l’altro un eurogol e purtroppo non abbiamo vinto una partita importantissima. Giocavamo contro un avversario di valore e la prestazione c’è stata. Sensi era entrato nel migliore dei modi e ha dovuto giocare in 10 contro la Sampdoria. Portiamo a casa questo pareggio, c’è rammarico, ma anche fiducia. C’è stato tanto caldo, il campo non era ottimale. Abbiamo sviluppato un bel gioco contro una squadra insidiosa».

GLI ERRORI – Inzaghi sottolinea che bisognerà analizzare gli errori: «C’è qualcosa da analizzare e rivedere con calma. Una squadra come la nostra deve portare a casa la vittoria. Se andiamo ad analizzare il gol il primo è fortuito, il secondo è un tiro al volo. Dispiace ma andiamo avanti, con fiducia. Ci prendiamo quello che è stato, ma è normale che volevamo i tre punti».

SENSI – Inzaghi parla dell’infortunio di Sensi: «Aveva fatto gli ultimi due giorni, il primo a mezzo servizio e ieri si è allenato bene. Era entrato nel migliore dei modi. Poi mi sono ritrovato negli ultimi 20 minuti che la partita si sarebbe aperta, ma rimanere in 10 contro la Sampdoria non è semplice».

FINALE IN DIFFICOLTA’ – Inzaghi ha rammarico per il finale in 10: «Stamattina avevamo detto che coi cambi si sarebbe aperta. Stavamo creando tante opportunità. Poi purtroppo negli ultimi 20 minuti eravamo in 10. Queste partite poi vai anche a comprometterle. Prendiamo questo punto con amaro in bocca, ma adesso dobbiamo ritrovare forza e giocatori. Bisognerebbe aggiustare i calendari, mercoledì abbiamo subito un’altra partita importantissima».

LE PRIME SETTIMANE DI INTER – Inzaghi fa un bilancio delle prime settimane di Inter: «Io sono molto soddisfatto. Ho trovato una società, una tifoseria e dei ragazzi molto disponibili. So e sapevamo che potevamo avere delle difficoltà. Abbiamo fatto le prime partite ufficiali con 7 punti. La società era chiara, bisognava sistemare alcune cose con cessioni importanti. La società è stata pronta abbiamo trovato altri giocatori funzionali e andiamo avanti. Nella mia testa avrei voluto 9 punti, ma ci portiamo a casa questo pareggio e guardiamo al Real Madrid»

ROSA ALL’OSSO – Inzaghi lamenta di aver avuto pochi giocatori a disposizione a causa delle nazionali: «Ho avuto 7 giocatori fino a giovedì. Oggi ho dovuto parlare tanto, c’è chi è arrivato il giorno prima e non ha riposato. Chiaramente la rosa è attrezzata per tre competizione e voglio avere tutti a disposizione. Mi dispiace per Bastoni e Sensi che sono giocatori importantissimi per le rotazioni. Ora facciamo 6 partite in 20 giorni. Per Sensi sicuramente non ci sarà col Real Madrid, Bastoni domani avrà esami approfonditi e per Dimarco sembrano solo crampi, c’è ottimismo»

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button