IntervistePrimo Piano

Inzaghi: «Rigorista? Ne abbiamo tre! Prova che dà consapevolezza all’Inter»

Inzaghi, dopo Pioli, ha concluso la conferenza stampa post partita del derby Milan-Inter. Ecco come il tecnico nerazzurro si è espresso con i giornalisti presenti al Meazza.

CONFERENZA INZAGHI – Questa la conferenza stampa di Simone Inzaghi nel post partita di Milan-Inter.

Si è vista la stessa Inter che ha dominato per larghi tratti con Juventus, Lazio e Atalanta senza vincere.

Io penso che è normale che, se guardiamo le ultime partite, con la Juventus e col Milan che sono due grandissime squadre probabilmente avremmo meritato un altro risultato. In questo momento va così e dobbiamo migliorare, normale che una partita così ci dia consapevolezza però dobbiamo vincere per accorciare la classifica. Lautaro Martinez? Gli attaccanti vivono di momenti, c’era un momento che ogni palla che toccava faceva gol, ora palo rigore sbagliato e miracolo del portiere. Penso che debba lavorare così e la sua situazione si risolverà al più presto.

Da ora in poi si metterà un punto fermo su chi tirerà i rigori?

Io penso che i nostri rigoristi siano Lautaro Martinez, Calhanoglu e Perisic. Lautaro Martinez è il primo, aveva fatto gol decisivo su rigore col Sassuolo. Calhanoglu voleva battere il rigore e Lautaro Martinez gliel’ha lasciato, sul secondo è andata male ma se l’era preso lui il pallone. I giocatori in campo vivono di sensazioni e momenti.

Secondo Inzaghi è stata l’Inter più bella della stagione? Raramente il Milan è stato in difficoltà come oggi.

È stata una buona Inter. Secondo me col Real Madrid probabilmente avevamo fatto meglio, per quanto riguarda la gestione. Con la Lazio i primi sessantacinque minuti li avevamo fatti molto bene, stasera è stata una buona partita. Abbiamo approcciato male il primo quarto d’ora e gli ultimi dieci, ma abbiamo creato molto con una squadra forte e organizzata. È una prestazione che ci dà consapevolezza, mancano ancora ventisei partite. Adesso dobbiamo recuperare energie, speriamo che i ragazzi usciti non abbiano problemi perché fra due settimane giochiamo una partita altrettanto importante.

Cosa soddisfa di meno Inzaghi?

Non sono contento per il risultato, per quanto creato avremmo meritato di più. Però ci sono anche gli avversari, che stanno facendo un cammino impressionante. Alla fine devo ragionare su questo pareggio, una partita che ci dà consapevolezza e coraggio. Dobbiamo accorciare su queste due squadre che stanno facendo un cammino impressionante.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button