Interviste

Inzaghi: «Correa? Contento, ha tutto! Mercato? Società chiara con me»

Inzaghi ha parlato ai microfoni di “DAZN” al termine di Verona-Inter, sfida valida per la seconda giornata di Serie A vinta dai nerazzurri in rimonta grazie ai gol di Lautaro Martinez e Correa (vedi report). Di seguito le dichiarazioni del tecnico interista

SODDISFAZIONE Simone Inzaghi parla così ai microfoni di “DAZN” al termine di Verona-Inter: «Io penso che la squadra abbia fatto un approccio buono nel primo quarto d’ora, poi preso il gol abbiamo subito il colpo, abbiamo sbagliato qualche scelta. Poi a volte non bisogna sempre guardare i demeriti della propria squadra ma è necessario fare i complimenti al Verona che ha giocato un primo tempo a ritmi forsennati. Alla fine del primo tempo ho chiesto lucidità alla squadra e ho detto che il Verona sarebbe probabilmente calato. La squadra è stata brava a trovare subito l’1-1 e poi abbiamo fatto due gol davvero belli. Correa? Sono contento per il Tucu perché secondo me non ha ancora fatto vedere il suo meglio: ha tecnica, velocità, tiro, potenza. E’ giusto che si goda questa doppietta perché è un giocatore importante che ci darà soddisfazioni. La rosa? Purtroppo Hakimi non l’ho visto allenarsi quotidianamente ma sappiamo tutti che giocatore è. Lukaku secondo me è devastante, nel pieno della sua maturità farà cose grandissime ma la società è stata bravissima perché in 15 giorni mi ha messo a disposizione giocatori importanti. La società è stata chiara con me, mi aveva detto che la prima cosa era mettere in sicurezza l’Inter. Ora sono arrivati tre rinforzi ma quello che più mi rassicura per il futuro è vedere lavorare i ragazzi tutti i giorni. Ho trovato grande disponibilità e ho capito perché l’anno scorso hanno raggiunto grandi traguardi. Penso che per un allenatore sia il massimo quello che è successo oggi e con il Genoa. Se riescono a capire che per noi allenatori è più importante chi entra dalla panchina, siamo a metà dell’opera. Dimarco, Correa, lo stesso Sensi hanno fatto benissimo. Brozovic ha stretto i denti stasera, Barella secondo me è andato davanti alla difesa nel migliore dei modi e Vidal è entrato alla grande. Se aumenta la quota scudetto senza Ronaldo alla Juventus? A me dispiace perché Lukaku e Ronaldo lasciano un vuoto nel nostro campionato, speriamo tornino altri campioni in Serie A. Quello che rimane è la competitività per vincere le partite. Dzeko e Lautaro? Sono andati bene perché non era una partita semplice. Lautaro non pensavo che tenesse così tanto il ritmo, ha fatto solo quattro allenamenti, poi alla ripresa ha avuto un problemino. Stasera è stato già determinante e Dzeko è sempre stato un riferimento. Non dimentichiamo che manca Sanchez che stiamo recuperando, avrà bisogno ancora di un po’ di tempo».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button