Interviste

Handanovic: «Onana? Non mi dà fastidio! Gol Lazio? Gli errori ci stanno»

Handanovic era il protagonista in conferenza stampa con Inzaghi (vedi articolo). Il portiere e capitano domani sarà atteso da una nuova gara secca, ma oltre alla Supercoppa Italiana Inter-Juventus parla dell’arrivo di Onana e dell’errore costato il gol della Lazio domenica.

CONFERENZA HANDANOVIC – Questa la conferenza stampa di Samir Handanovic alla vigilia di Inter-Juventus.

Cosa dà e cosa può togliere una partita così importante?

La partita con la Juventus si sa, è sentita da parte nostra e anche da parte loro. È un derby d’Italia, ti dà un titolo: noi giocatori dell’Inter siamo vogliosi di vincere come loro, questa partita ci può dare tanto ma lo sappiamo. Ce la giocheremo con il nostro spirito e il nostro atteggiamento degli ultimi due mesi: andiamo a giocare la nostra partita, quello che prepareremo oggi e domani lo metteremo in campo.

Che partita ti aspetti?

Mi aspetto una Juventus sempre tosta, quando giochi contro l’Inter non è una partita uguale alle altre. Loro quando vengono qua sono sempre stati tosti, momento sì o no non conta per me. Secondo me quando una partita è così noi ce l’aspettiamo difficile, già sappiamo che non conta chi è favorito.

Questo tipo di vigilia e lo scudetto possono ripagarti degli anni di sacrifici?

Non solo per me è importante un titolo, ma per tutti i giocatori. Alla fine si gioca per i titoli, è una cosa importante per me ma anche per i miei compagni.

In questi giorni si è parlato tanto di un possibile nuovo acquisto per la prossima stagione, Onana. A Handanovic danno fastidio queste voci?

A me non dà fastidio, la competizione per il ruolo è benvenuta. Se così un portiere migliora un altro l’importante è avere fiducia in se stessi e quello che ognuno è. Io penso a oggi e domani, non faccio programmi a sei mesi: vivo alla giornata e così mi sembra giusto.

Avete parlato con Skriniar e de Vrij dell’episodio dell’1-1 con la Lazio?

Diciamo che, quando l’Inter era imbattuta per sei partite, la difesa non prendeva gol. Quando l’Inter prende gol lo prende Handanovic… Penso ci sia poco da spiegare, gli errori ci stanno: de Vrij ha valutato male la palla, poi ci sono state delle conseguenze mie e di Skriniar. Ci sta, ci siamo passati tutti e tutti fanno errori. Li hanno fatti Bastoni, io, Barella, Brozovic… Purtroppo si pigliano gol, ma senza errori non ci sono gol. Cerchiamo di farne meno e tenere sempre la palla noi, rimanendo solidi come ultimamente.

Diversi tuoi compagni di squadra hanno detto che da quando c’è Inzaghi si divertono di più. È così anche per un portiere?

Il piacere c’è per tutti, ma senza vincere non c’è piacere. I due anni precedenti, duri sotto tutti i punti di vista, ci hanno aiutato: senza quei due anni non c’era piacere. La mentalità è un’altra, con giocatori che vogliono vincere titoli e dimostrare che hanno capito. Penso che giochiamo in modo diverso, sì, che magari ci si muove di più: ci sono meno concetti e schemi, ci si diverte di più in allenamento ma questo solo con le vittorie arriva. Io dico sempre che bisogna stare pronti e non abbassare mai la guardia, perché nel calcio in una settimana può cambiare tutto.

Il fatto che si dica che solo l’Inter può perdere lo scudetto è uno stimolo per dare di più?

Sicuramente è uno stimolo, però il campionato è ancora lungo. Niente è detto, c’è la situazione del COVID-19 e tutto: non bisogna pensare ai pronostici. Continuiamo a fare quello che stiamo facendo e ad autodisciplinarci.

Handanovic, senti che ci sia una mentalità vincente che viene automatica rispetto alle stagioni passate?

Siamo consapevoli della nostra forza, poi è cambiata la percezione dell’avversario: come ci guardano. Ci guardano da Inter, un po’ si era perso negli anni ma questa è una cosa importante. Noi lo sentiamo questo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh