Interviste

Farris: «Vogliamo ritrovare le posizioni che ci competono! Oggi risposta»

Farris ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Empoli-Inter, sfida valida per la decima giornata di Serie A vinta dai nerazzurri per 0-2 (vedi report). Di seguito le sue dichiarazioni

RISPOSTA POSITIVA – Massimiliano Farris parla così ai microfoni di Sky Sport al termine di Empoli-Inter: «Simone (Inzaghi, ndr) non l’ho ancora visto ma siamo soddisfatti perché la squadra ha fatto quello che doveva fare. L’Empoli è un avversario difficile, la squadra ha sofferto in alcuni momenti ma siamo stati bravi nella gestione della palla e siamo felicissimi per i gol che vengono in più. I gol di D’Ambrosio e Dimarco sono gol in più rispetto a quelli di Lautaro Martinez e Dzeko. Dispiace non abbia segnato Lautaro perché lo meritava. Oggi abbiamo dato una risposta, ce ne vorranno altre. Oggi è una risposta perché abbiamo fatto qualche cambio visto che presto ci sarà un’altra partita importante e poi la Champions League. Tutti devono farsi trovare pronti, poi quando hai uno come Sanchez che finora ha giocato poco è giusto che sia dispiaciuto per non aver segnato. La squadra stanca cerchiamo di evitare questo rischio con qualche rotazione mirata, Lautaro secondo me ha fatto una buonissima prestazione. Chiaro ci si possa aspettare qualcosa in più da un giocatore simile, ma lui lo sa, tant’è vero che non era soddisfatto. Speriamo si sia tenuto il gol per le prossime partite, l’importante è che abbia lottato. Ci darà una mano insieme a tutti gli altri. L’anno scorso c’era un tipo di gioco, stiamo cambiando tutto. L’anno scorso c’era la ricerca verticale dell’attaccante fisico, tra l’altro noi siamo stati costretti a cambiare in corsa. Abbiamo apportato qualche modifica. Sappiamo che i risultati devono arrivare immediatamente, alla Lazio sono arrivati nel tempo, qui  la situazione è diversa e vogliamo ritrovare immediatamente le posizioni che ci competono. Il gioco va bene, ci saranno partite in cui è mancato equilibrio e siamo andati ai ripari con degli aggiustamenti. Sanchez è un giocatore che sa giocare molto bene tra le linee, ma questo anche Correa. Lo abbiamo avuto sempre da avversario, poi qui scopri che Dzeko è un regista offensivo fantastico. Sanchez ha quella genialità in più, oggi ha fatto una giocata da fuoriclasse assoluto. La squadra ha prodotto e lo ha fatto con vari giocatori, Sanchez può darci imprevedibilità. Su cosa bisogna lavorare di più? C’è stato un momento in cui la squadra ha avuto poco equilibrio, secondo noi con la Juventus la squadra ha gestito benissimo. Chiudere le partite però non è sempre facile, ma la gestione con la Juventus è stata fatta con equilibrio. Chiaro che ci saranno momenti in cui la squadra dovrà imparare a soffrire e lo farà. Servirà cinismo in alcuni momenti, abbiamo già pagato in tre scontri importantissimi e dovremo crescere tutti su questo».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button