Di Francesco: “Terzo gol Inter assurdo, gli altri due particolari. Io testardo”

Articolo di
29 settembre 2019, 00:07
Eusebio Di Francesco Sampdoria

Di Francesco ha parlato in conferenza stampa al termine di Sampdoria-Inter. L’allenatore blucerchiato è apparso molto deluso per la prestazione dei suoi, soprattutto in difesa, anche se ha un minimo provato ad appigliarsi alla sfortuna per i gol subiti.

INDIFENDIBILEEusebio Di Francesco analizza Sampdoria-Inter e soprattutto il primo tempo: «Abbiamo preso gol in situazioni particolari, dove hanno tratto vantaggio di tiri sbagliati o perlomeno rimpallati, che danno anche forza a una squadra che già è forte di suo e ha degli elementi veramente importanti. Noi dovevamo essere più bravi e avere maggior coraggio sia nelle aggressioni ma anche nel cercare di riattaccarli. Poi, se parliamo di sistemi, quando ogni passaggio anche semplice o lo sbagliamo o scivoliamo o regaliamo palla agli avversari di cosa vogliamo parlare? Questo è un aspetto mentale su cui bisogna ancora lavorare, si vede che non basta, e cercare di migliorare. Sicuramente sono molto arrabbiato per la prestazione del primo tempo, contro una squadra obiettivamente forte, questo sì, ma noi ci siamo un po’ consegnati in questo senso alla loro forza».

SCONFITTA PESANTE – Di Francesco parla della ripresa di Sampdoria-Inter e del fatto di essere a rischio esonero: «Ti deve spronare a dare qualcosa in più il fatto dei tre punti, in questo noi un pochino manchiamo e per quello dobbiamo ritrovarlo. Lo facciamo a sprazzi, l’abbiamo dimostrato anche quando sono rimasti in dieci che la squadra voleva rimanere in partita. Abbiamo preso un terzo gol assurdo dal mio punto di vista, non tanto i primi due che sono più casuali, ma sul terzo gol è un errore difensivo che non ci possiamo permettere in quel momento della partita, dove l’Inter era alle corde. Il fatto che io sia testardo è riconosciuto, ma non stupido, nel senso che uno dev’essere bravo a interpretare tutte le situazioni e capire. Mi auguro di poter cambiare la testa a questa squadra. Sono sempre in discussione, quando perdi cinque partite su sei al di là degli alibi sono sempre perse, per quello mi devo mettere davanti a queste sconfitte e non dietro».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE