Di Biagio: “Inter uno stimolo per rivedere la luce! Di Francesco sta meglio”

Articolo di
15 Luglio 2020, 17:27
Luigi Di Biagio Luigi Di Biagio
Condividi questo articolo

Di Biagio ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di SPAL-Inter. Il tecnico biancazzurro, pressato dal presidente Walter Mattioli (vedi articolo), promette massimo impegno contro i nerazzurri per provare a uscire dal tunnel. Di seguito le sue dichiarazioni

QUALCOSA IN PIÙ Gigi Di Biagio parla in conferenza stampa alla vigilia di SPAL-Inter: «Stiamo cercando un qualcosa in più per essere come eravamo qualche tempo fa, un qualcosa in più che non sto vedendo. È lecito e doveroso avere una reazione che sto in qualche modo cercando a tutti i costi ma che non è avvenuta nemmeno domenica. Squadra rassegnata? Rassegnata no, dai segnali che mi danno in allenamento non ho mai avuto la percezione che fosse rassegnata, nemmeno adesso. È lecito pensarlo perché la situazione è veramente molto difficile. Ma io penso che abbiano contribuito i due risultati col Cagliari e col Milan, hanno cambiato l’inerzia di questa seconda parte della mia gestione».

STIMOLO – Di Biagio cercherà di approfittare dell’Inter per rivedere la luce: «Potrebbe essere un qualcosa in più anche perché trovarsi di fronte una squadra come l’Inter non può non portare stimoli. Ci potrebbe aiutare a dare una scossa in un momento in cui non vediamo la luce. Dobbiamo fare qualcosa in più, per tanti motivi. Bisogna avere un po’ d’anima per cercare di lottare fino alla fine, una cosa che sono abituato a fare nella mia vita e lo farò anche adesso. La mia squadra non sta giocando bene, mi dispiace perché le mie squadre hanno sempre dimostrato di saper giocare un ottimo calcio».

IN E OUT – Di Biagio per finire dà qualche informazione su chi potrà giocare e chi no: «Lotterò per fare bene queste ultime sei partite, da parte mia c’è la massima concentrazione sulla partita con l’Inter. Io oggi ho un dovere, cioè quello di essere professionale e lottare fino all’ultimo minuto del campionato. In questo momento dobbiamo avere la forza, nonostante la delusione, di reagire immediatamente. Non abbiamo tempo, è il nostro lavoro. Non possiamo farla finire in questa maniera. Mohamed Fares e Mattia Valoti stanno male, per questo non vengono impiegati. Federico Di Francesco dal 1′? Se è a posto fisicamente per me è un titolare, sta molto meglio. Anche oggi dovrò vederlo a campo aperto come va. Potrebbe essere utilizzato, non so se dal 1′. Dobbiamo essere un po’ più spregiudicati e non pensare abbiamo l’Inter e allora stiamo lì ad aspettare».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE