Interviste

D’Aversa: “Parma-Inter, risultato bugiardo! Tanta rabbia per i gol presi”

Roberto D’Aversa esprime rammarico al termine di Parma-Inter. In conferenza stampa, il tecnico degli emiliano si mostra orgoglioso della prova dei suoi, recriminando però su alcuni punti. Ecco un estratto, dal sito ufficiale del Parma.

RISULTATO BUGIARDO – Al termine di Parma-Inter Roberto D’Aversa mostra forte rimpianto per la mancata vittoria: “Credo che sotto il punto di vista del risultato non sia riduttivo dire che è un risultato bugiardo. Per quello che si è creato, per le tante occasioni da gol create e non sfruttate. Credo che il verdetto finale di questa partita non rispecchi il vero andamento della partita; però, se torniamo a casa con zero punti, dobbiamo ragionare su dove possiamo migliorare”.

MALIZIA – D’Aversa accusa inoltre i suoi di scarsa malizia in alcune situazioni: “Io per primo devo insegnare un po’ più di malizia ai miei giocatori. Come nella circostanza di Dejan Kulusevski che parte in contropiede e Barella e già ammonito, lo tiene per circa 10 metri: se si butta scatta il secondo giallo, e quindi si può giocare in sopra numerica. Oppure il fatto di dire solo al mio capitano di parlare con l’arbitro, di non protestare tutti quanti insieme, compresa la panchina. Quell’aspetto lo devono migliorare”.

OCCASIONI“Quando dico che io devo lavorare sugli errori commessi, dico sul fatto che abbiamo avuto sette occasioni da gol clamorose, non tutte su ripartenze. Tante situazioni sono state costruzioni di gioco dove sappiamo che la squadra avversaria si difende in una certa maniera. Ma il gol che si è mangiato Cornelius che ha sfiorato il palo, non era una ripartenza. Il gol che ha sbagliato Dejan non era una ripartenza. Sono tutte situazioni create. Sotto l’aspetto del gioco e delle occasioni da gol create, non c’è stata non c’è stata partita”.

MERITO “Sul risultato, purtroppo vede vittoriosi loro, quindi in merito all’Inter. Che ha portato a casa una partita dove, secondo me, sotto tutti i punti di vista, avremmo meritato noi. Ma se non è successo vuol dire che qualche errore l’abbiamo commesso. Nel non sfruttare le tante occasioni da gol create, e nel concedere due situazioni: una su palla inattiva e l’altra sul cross dove ci siamo comportati male in fase difensiva”.

RABBIA“La rabbia è che sulla situazione del calcio d’angolo stavo effettuando due cambi, perché Vincent (Laurini, ndr) mi aveva chiesto il cambio e ha avuto il crampo proprio nella situazione del calcio d’angolo. Su quel gol abbiamo perso un uomo per protesta, cosa che non so cosa ha detto all’arbitro. È quello che mi fa rabbia: è che lì dove il quarto uomo dice di ammonire o o, non puoi ammonire tutte e due. In una situazione dove ci voleva del tempo, perché io stavo già effettuando due cambi con l’espulsione, quindi il tempo di cambiare qualcosina lo dovevo avere. Non era assolutamente una perdita di tempo”.

ALIBI“Però ripeto: indipendentemente da alcuni giudizi della partita, quello che devo fare è non cercare alibi. Sono arrabbiato, ma come lo siamo tutti quanti. Perché ripeto: una partita del genere, portare a casa a zero punti ci deve far rabbia, e questo dispiace”.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.