Interviste

D’Aversa: “Karamoh ci teneva contro l’Inter, qualità enormi. Su Conte…”

D’Aversa elogia la prestazione del Parma contro l’Inter, sottolineando soprattutto la grande prova di Karamoh. Di seguito le dichiarazioni del tecnico, anche su Conte, in conferenza stampa

D’AVERSA, RISULTATO E ASSENZE«Credo che abbiamo meglio nel primo tempo, per le occasioni dal gol, nel secondo tempo è uscita l’Inter, ma il risultato è giusto. Non posso recriminare niente per la prestazione, ma c’è un po’ di rammarico per non aver vinto. Devo fare un plauso ai miei ragazzi, perché in un momento di difficoltà con tante assenze, hanno fatto una gara eccellente. Secondo gol Inter? Sapete che non mi piace commentare gli episodi. Difficilmente si può sbagliare con la tecnologia».

SCELTE IN ATTACCO«Parma maturo? Avevamo giocatori giovani come Karamoh e Kulusevski. Venire a San Siro contro una squadra forte e giocare così dimostra che abbiamo giocatori con spessore morale ancora più che tecnico. Per questo sono estremamente soddisfatto. Le caratteristiche di Gervinho e Karamoh erano più utili rispetto a un centravanti strutturato. Si era pensato di partire così per metterli in difficoltà con le ripartenze quando recuperavamo palla. Indipendentemente da come l’abbiamo preparata, i ragazzi l’hanno interpretata nel migliore dei modi».

BOOM FRANCESE«La rosa è corta, ma i ragazzi sono stati bravissimi. Anche quelli che sono subentrati che non è semplice. Ora dobbiamo pensare alla partita di martedì contro il Verona. Karamoh difficile da lasciare fuori? Non tanto, per quelli che hanno giocato. Oggi non c’erano Cornelius e Inglese, un allenatore fa le scelte in base a quello che vede durante la settimana. Karamoh è simile a Gervinho, quindi bisogna riequilibrare con le scelte. Sono contento per Karamoh, sapevo avrebbe fatto bene perché ci teneva contro l’Inter. Ora sta a lui dare la prova della continuità e dimostrare le qualità che ha che sono enormi». 

D’AVERSA E CONTE«Parma da Champions? Mi arrabbio già quando si va oltre la salvezza. Quello è il nostro obiettivo: guai a noi fare pensieri pindarici. Dobbiamo affrontare ogni singola partita come quelle che abbiamo fatto. Nella qualità dei giocatori abbiamo migliorato, ma è importante avere anche un numero di giocatori a disposizione. Con tante partite da fare, dobbiamo avere anche la possibilità di variare il sistema di gioco. L’anno scorso abbiamo avuto infortuni che sono costati chiaro per il campionato. Siamo soddisfatti del risultato e della prestazione contro l’Inter, ma guai ad abbassare la guardia. Ha visto Conte? No e penso che per un paio di giorni non ci sentiremo».

Fonte: Account YouTube Parma Calcio 1913

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.