Conte: “Rosso e gol potevano ammazzare un elefante, ma non noi”

Articolo di
28 settembre 2019, 20:34
Conte-Sky
Condividi questo articolo

Antonio Conte ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria ottenuta dall’Inter contro la Sampdoria nell’anticipo della sesta giornata di campionato: i nerazzurri continuano la loro marcia in testa alla classifica e aspettano la Juventus nella prossima giornata di campionato

SEGNALE DI MATURITA’? – «Sono soddisfatto della prestazione e della vittoria, sono partite che quando le giochi in questa maniera, con queste idee e creando così tanto le devi chiudere, invece nel primo tempo potevamo segnare altri gol. Pronti-via capita l’imponderabile, occasione clamorosa, espulsione e poi ci fanno il gol, poteva ammazzare chiunque ma non noi. I ragazzi sono stati bravi a tenere botta, siamo riusciti dalla panchina a equilibrare la situazione, si è riusciti a fare il terzo gol, si è avuta un’altra occasione. Sono contento, dopo due minuti è successo l’inimagginabile, entri in campo col giusto piglio invece ci hanno espulso un giocatore e preso il gol che poteva ammazzare un elefante».

L’ESPULSIONE DI SANCHEZ – «E’ andata bene, sono situazioni un po’ particolari, chi viene ammonito subito come Bastoni che ha fatto una grande partita li ho catechizzati, a Barella dopo il primo tempo l’ho tolto per evitare rischi, a volte lo puoi fare, altre volte più che raccomandarti non puoi fare. Dobbiamo migliorare, ma è un’esperienza in più nel nostro percorso sapendo che bisognerà stare più attenti in futuro».

SIAMO SULLA STRADA GIUSTA – «Io posso essere solo contento dell’interpretazione data dai ragazzi, ho fatto il calciatore e capisco che in una partita che stai dominando e cambia tutto puoi prendere l’imbarcata, non è successo, sono stati bravi e hanno dimostrato di essere sulla strada giusta per un discorso di mentalità. Abbiamo cercato il terzo gol e l’abbiamo fatto, siamo stati bravi a difendere, adesso ci godiamo questa vittoria».

ESPERIENZA CHE CI MANCAVA – «E’ un passo in avanti, questo tipo di esperienza ci mancava e da questo punto di vista vedo il bicchiere mezzo pieno e dico che per fortuna ci è successa alla sesta partita. Preferirei vivere serate più tranquille dal punto di vista emotivo, il primo tempo giocato è stato di altissimo livello, però il secondo tempo, trovarci in questa situazione, ci fortifica e ci fa capire che lavorando tutti assieme anche in situazioni di 10 contro 11 si può portare a casa il risultato consolidando il risultato: va fatto un plauso a tutti, ma avrei evitato questo dispendio di energie alla quinta partita in dodici-tredici giorni. Quando le incanali bene le partite le devi gestire in maniera diversa invece abbiamo dovuto tirare fuori quello che abbiamo, ora dobbiamo recuperare perché poi c’è il Barcellona al Camp Nou, la Juventus è dopo, ora pensiamo al Barcellona e concentriamoci sul Barcellona».

C’E’ LAVORO – «Penso che il mio calcio sia sempre organizzato, c’è un’idea, vogliamo giocare tanto e lavoriamo in fase di possesso. Io sono convinto che in altre partite abbiamo fatto bene, oggi l’abbiamo fatto magari benissimo nel primo tempo e dobbiamo farlo con più continuità, ma anche nelle passate partite ci sono state situazioni che fanno capire che c’è un lavoro dietro, poi è giusto metterci carattere e mentalità vincente perché questo è importante per vincere, non basta giocare bene, devi avere qualcosa in più degli altri e la devi mettere in campo. La mia idea di gioco c’è sempre stata, le mie squadre le ho sempre fate giocare, io dò un’idea sempre, a volte si vede, a volte si vede meno: sono tornato in Italia e vedo che tanti giocano col sistema mio, ci sarà un motivo? Sicuramente ci guardano».

CHE IMPRESSIONE DELLA JUVE – «Ho visto qualche partita, parliamo di una squadra forte, che viene da otto scudetti vinti in maniera importante, a mani basse, quindi ha una rosa importante e c’è poco da dire, però ci rende orgogliosi il fatto di arrivare comunque allo scontro diretto con 18 punti in classifica. Noi dobbiamo volare bassi, solo il tempo dirà che crescita e che ambizioni potremo avere».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE