Conte: «Inter, oggi più credibili! C’è un gap con la Juventus: colmiamolo!»

Articolo di
17 Gennaio 2021, 23:27
Conte-Sky
Condividi questo articolo

Conte dopo Inter-Juventus terminata 2-0 a favore dei suoi, ai microfoni di “Sky Sport” ha parlato della vittoria maturata oggi contro la squadra campione d’Italia. Conte poi si è soffermato anche sulle questioni societarie e sul gap con la Juventus.

LA PARTITAConte dopo Inter-Juventus su Sky ha commentato la partita complimentandosi con i suoi ragazzi: «Sicuramente per vincere contro una squadra come la Juventus per tutti quanti noi diventa un parametro importante e devi fare una partita che deve sfiorare la perfezione. Oggi abbiamo fatto una buona partita al di là del risultato. I ragazzi sono stati molto bravi a giocare la partita che avevamo preparato, sono partite che ti danno autostima, la strada è quella giusta. Era una partita importante perché i ragazzi sapevano che per noi la Juventus è un riferimento importante perché domina da nove anni e complimenti a loro. C’è ancora un gap tra la Juventus e tutte le altre squadre ma stanno cercando di ridurre questa differenza. Oggi l’Inter è stata incredibile! Resta l’eliminazione in UEFA Champions League come un neo ma i ragazzi lo sanno che anche dalle delusioni gravi bisogna lavorare e migliorarsi».

LA SOCIETÀ – Conte parla anche delle questioni legate alla società e alla possibile cessione: «Non possiamo dire che non ci interessa perché sarebbe una grossa bugia. Sono stato molto chiaro con i ragazzi: noi dobbiamo pensare a lavorare e cercare di rendere orgogliosi i nostri tifosi. Dobbiamo fare del nostro meglio e poi vediamo cosa succedere, mi auguro ce la situazione si possa risolvere nel migliore dei modi. Io sapevo da agosto che c’erano delle problematiche e le abbiamo affrontate».

ATTACCANTI A SECCO – Conte ha parlato della prestazione degli attaccanti, oggi a secco di gol: «Oggi gli attaccanti non hanno segnato ma per sfortuna perché Lautaro Martinez e Romelu Lukaku le hanno avute. Abbiamo creato tanto ma spesso non concretizziamo. Attacchiamo con tanti giocatori, l’inserimento dei centrocampisti, gli esterni ma anche calcio da fermo. C’è una costante in questa squadra che crea tanto e sono contento perché l’anno e mezzo di lavoro si vede».

QUESTIONE DI CICLI – Conte risponde a una domanda in riferimento al ciclo della Juventus: «I cicli iniziano e finiscono se non sei bravo a rinnovarti e la Juventus in questa è stata bravissima mantenendo un’ossatura come Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci. Se tu a un’ossatura del genere aggiungi Federico Chiesa, Kulusevski, Arthur, Morata. Significa che c’è una visione e c’è gente competente. I cicli finiscono se non c’è competenza. Il gap come dicevo c’è ancora ma non solo con l’Inter! Oggi noi migliori? Una rondine non è primavera. Vincere contro la Juventus di grandi campioni ti deve dare consapevolezza».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.