Interviste

Conte: “Oggi partita difficile. Eriksen? Con noi da poco. Handanovic…”

Antonio Conte al termine di Udinese-Inter ha parlato della prestazione di Christian Eriksen, alla prima da titolare, e in particolare di Romelu Lukaku. Ha detto la sua riguardo l’infortunio e il recupero di Samir Handanovic prima di chiudere con il discorso mercato in riferimento a Matìas Vecino. Di seguito le sue parole su “Sky Sport”.

SU ERIKSENAntonio Conte nel postpartita di Udinese-Inter parla subito del centrocampista danese: «Da cinque giorni si allena con noi, siamo stati forzati ad accellerare il processo di Eriksen. Deve ancora entrare nelle nostre idee di gioco, ha bisogno di trovare un giusto ritmo per giocare questo tipo di partite, però sono molto soddisfatto. Cosa gli ho chiesto? Sinceramente preferirei non parlarne (ride, ndr), può migliorare molto perché può fare meglio le due fasi».

LA PARTITA – Conte analizza la partita vinta contro la squadra allenata da Luca Gotti«La partita è stata difficile, già a San Siro l’Udinese ci aveva creato problemi. Abbiamo cercato noi di fare la partita ma loro sono stati molto attenti e giocare di ripartenza. In queste situazioni non è semplice, però mettere qualità all’interno della rosa ci dà nuove soluzioni. È stata una vittoria meritata non semplice, però sono contento a parte gli ultimi dieci minuti quando abbiamo pensato solo a difendere ma penso che la miglior difesa è l’attacco».

SU LUKAKU – Conte è contento per la prestazione dell’attaccante belga ma pretende sempre di più: «Romelu ha qualità importanti, oggi non è stata la sua migliore partita. Lui può fare di meglio, oggi ha fatto due gol e questo è importante. Per noi è determinante, si è integrato molto bene, non posso che parlarne bene».

SU HANDANOVIC – Il tecnico nerazzurro si sofferma parlando del capitano dell’Inter, oggi assente per infortunio: «Ha avuto un problema alla mano, ci sono sette giorni di tempo. Lo staff medico cercherà di recuperarlo. Sono contento di Padelli, ha dato sicurezza e ha risposto presente in un momento di bisogno. Ho grande fiducia di questo gruppo».

LE SOSTITUZIONI – Conte parla in particolare dei giocatori entrati dalla panchina, ricordando due giovani titolari: «Una squadra come l’Inter ha bisogno di cambi importanti anche in panchina, non dimentichiamo però che oggi abbiamo giocato con due ragazzi, Bastoni ed Esposito, a dimostrazione che stiamo lavorando non solo per il presente ma anche per il futuro. Avevo un po’ di paura per Brozovic perché veniva da un problema grave, Alexis (Sanchez, ndr) sta cercando di trovare la condizione migliore dopo la lunga assenza».

SU VECINO – Conte conclude parlando di Matìas Vecino«Vecino nel mercato? L’ultimo giorno di mercato ne ho sentite di tutti i colori, soprattutto di giocatori che avrebbero rifiutato, noi siamo l’Inter! Con me ha sempre giocato partiamo da questo presupposto».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.