Conte: “Lukaku aveva un problema! Barella rischi zero, alternativa Inter”

Articolo di
14 Settembre 2019, 23:38
Conte Inter TV Conte Inter TV
Condividi questo articolo

Conte ha appena finito di parlare con Inter TV. Il tecnico nerazzurro ha analizzato la vittoria per 1-0 contro l’Udinese, che ha portato i suoi in testa alla classifica in solitaria dopo il pareggio della Juventus a Firenze nel pomeriggio.

L’ANALISI DI CONTE – Queste le parole di Antonio Conte a Inter TV dopo Inter-Udinese: «I complimenti è giusto farli ai ragazzi, perché sapevo benissimo della difficoltà della partita. Abbiamo affrontato l’Udinese che è una squadra fisica, con giocatori forti e bravi nelle ripartenze, comunque nell’uno contro uno ci hanno creato diverse difficoltà. Però siamo stati bravi ad affrontarli nella maniera giusta. Abbiamo lavorato su un’alternativa al nostro 3-5-2, sono contento perché avere un’alternativa a un sistema di gioco è molto importante, anche durante la partita hai la possibilità comunque di diventare anche molto più offensivo, con tre attaccanti puri o con due trequartisti come oggi con Matteo Politano e Stefano Sensi. Ci stiamo lavorando, devo essere contento perché i ragazzi stanno immagazzinando conoscenze, stanno riempiendo il loro bagaglio calcistico e questo è molto importante. Romelu Lukaku? Comunque ha avuto un problema durante il riscaldamento alla schiena, quindi lo ringrazio prima di tutto perché ha giocato e ha dato tutto quello che aveva. Era inevitabile che oggi, dal punto di vista della prestazione, non sia stato brillantissimo. Ha avuto questo problema, quando rientrano dalle nazionali non è semplice perché si interrompe per quindici giorni il lavoro e bisogna riprendere. Lautaro Martinez è entrato bene, ha dimostrato spessore, è un giocatore che sta crescendo. L’altra sostituzione l’ho fatta a fine primo tempo perché Nicolò Barella era ammonito, volevo avere rischi zero per tornare in parità numerica. Roberto Gagliardini ha dato fisicità e poteva fare gol, sono molto contento della sua prestazione. Diego Godin non giocava da due mesi, ha saltato tutta la preparazione per un problema. Stiamo lavorando, c’è da crescere, soffrire e lottare però godiamoci comunque tre vittorie, sono venute con squadre che sulla carta possono sembrare semplici ma poi bisogna sempre vincere. Penso che l’abbiamo fatto in maniera meritata, potevamo essere un po’ più cattivi e cinici facendo il secondo gol, invece l’abbiamo lasciata aperta. Ora c’è da pensare a martedì, contro lo Slavia Praga, ma sono contento. La Champions League? Vincere ti dà fiducia, ti dà consapevolezza, ti dà entusiasmo, ti fa capire che comunque sei sulla strada giusta. Noi abbiamo vinto tre partite meritandole, non ci ha regalato niente nessuno. Se qualcuno vuole vedere il bicchiere mezzo vuoto può pensare che le abbiamo sofferte fin troppo queste partite, però sarà così per l’intera stagione. Però dico anche che la sofferenza fortifica, ci aiuta a crescere e dobbiamo crescere sotto tanti punti di vista, chiudere le partite anche prima così io sto anche più tranquillo».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.