Interviste

CONFERENZA – Conte e Lautaro Martinez prima di Shakhtar Donetsk-Inter

Conte e Lautaro Martinez sono stati protagonisti della conferenza stampa di vigilia di Shakhtar Donetsk-Inter. L’allenatore e l’attaccante argentino hanno risposto alle domande dei giornalisti collegati, fra cui Inter-News.it, LIVE a partire dalle ore 18.30. Rileggi il contenuto della diretta testuale (aggiornato dal basso verso l’alto).

18.53 Si conclude la conferenza stampa di Conte e Lautaro Martinez, domani alle ore 18.55 Shakhtar Donetsk-Inter.

Domanda per Conte: quante partite dello Shakhtar Donetsk hai visto preparando la partita di domani? Cosa hai visto di nuovo da loro?

Di partite ne abbiamo viste, anche perché come le abbiamo viste noi penso che lo Shakhtar abbia visto le nostre partite. Si va un po’ a ritroso, dall’ultima partita di campionato e da quella di Champions League alle altre giocate nella propria lega. Ribadisco il concetto: lo Shakhtar è una squadra forte, è una realtà del football europeo. Complimenti a loro perché riescono sempre a trovare dei giocatori molto buoni. Mi ricordo di quando lo affrontai in Champions League da allenatore della Juventus: c’erano giocatori forti che non conosceva nessuno come Fernandinho, Willian, Mkhitaryan e Srna. Oggi hanno altri giocatori molto forti e proveranno a fare grandi cose. Dobbiamo fare molta attenzione, complimenti a loro e abbiamo grandissimo rispetto, ma vogliamo giocarci la partita con le nostre armi.

Domanda per Conte: l’Inter è diventata, con l’esperienza dell’anno scorso, una squadra dal gioco più europeo? Shakhtar Donetsk-Inter è già decisiva per il girone?

Penso che l’Inter si stia riconquistando una sua dimensione a livello europeo. Il bel percorso dell’anno scorso ci ha portato più esperienza per tutti, bisogna continuare sul discorso di mentalità e voglia di fare la partita, aggredire l’avversario e difendere in avanti. Penso che questa sia la strada giusta: a volte ci riesce meglio, altre un po’ meno, però la mentalità che voglio dai ragazzi è questa. Abbiamo sempre rispetto nei confronti di tutte le squadre, però è giusto che guardiamo a noi stessi e facciamo le cose nel migliore dei modi. Quello che non voglio vedere mai, e i ragazzi lo sanno, è passività. Sempre la squadra attiva, ad aggredire il portatore di palla o in fase di possesso a fare quelle situazioni su cui lavoriamo e ci stiamo migliorando. Lo Shakhtar ha vinto col Real Madrid, dobbiamo stare dentro al girone e provare a passare il turno.

Domanda per Lautaro Martinez: a Genova sei uscito e ti sei un po’ arrabbiato. Il mister ha spiegato che era per la partita: ti innervosisci spesso così quando non va come vuoi tu?

Mi sono arrabbiato con me stesso, perché non ho fatto la partita che volevo. Quando sono uscito l’emozione era così: ho fatto quello, mi è uscito da dentro e niente. Oggi sono contento e pronto per domani.

Domanda per Conte: rispetto alla gara di agosto, in cui l’Inter ha giocato in una certa maniera, ci sono altri giocatori e un gioco diverso. È un vantaggio o no?

Rispetto alla partita di agosto io penso che non si possano fare dei paragoni, perché è stata una partita dove siamo stati perfetti. L’abbiamo rivista anche assieme ai ragazzi, abbiamo sfiorato la perfezione sia in fase di possesso sia in fase di non possesso. Sarà importante ripetere la partita in maniera attenta, perché lo Shakhtar è molto forte. Hanno giocatori brasiliani di qualità, bravi nelle ripartenze: non si va per caso a fare tre gol col Real Madrid. Ci auguriamo domani di fare una buona gara, di cercare di mettere in pratica quello che abbiamo preparato.

Domanda per Lautaro Martinez: si è parlato tanto del rinnovo del tuo contratto. Ci fosse la possibilità di rimanere tutta la carriera all’Inter lo faresti?

Io lavoro ogni giorno per migliorare. Oggi lavoro per l’Inter, per fare il meglio della squadra. Sono felice, lavoriamo ogni giorno per vincere e per portare l’Inter il più in alto possibile. Questo è quello a cui penso oggi, domani non lo so cosa succederà ma oggi posso dire che all’Inter sono felice. I tifosi li ringrazio per tutto l’affetto, anche tutta la gente che lavora per l’Inter e mi è sempre stata vicina: questo è l’importante e quello a cui posso rispondere oggi.

Domanda per Conte: come giudica il rendimento dei due attaccanti?

Penso che sia Lukaku sia Lautaro Martinez abbiano fatto delle cose straordinarie. Hanno margini per migliorare e diventare ancora più importanti per la squadra. È inevitabile che, prima di fare raffronti a livello europeo con altri calciatori, penso che sia molto importante vincere qualcosa. Quando tu vinci, alla fine, la vittoria in una competizione ti aiuti a ritagliarti un posto tra i migliori. Sia Lukaku sia Lautaro Martinez, essendo ragazzi giovani, hanno davanti a loro un grande percorso, possibilmente devono cercare di vincere qualcosa di importante.

18.37 Tutto pronto dal NSK Olimpiyskyi di Kiev.

18.30 Fra pochi istanti l’inizio della conferenza stampa.

18.15 Un quarto d’ora all’inizio della conferenza stampa di Antonio Conte e Lautaro Martinez. Si è appena conclusa la parte ucraina della vigilia di Shakhtar Donetsk-Inter, con le dichiarazioni del tecnico Luis Castro e dell’attaccante Dentinho. Qui tutte le loro parole.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh