Interviste

Conte: “Inter, vittoria di sacrificio! Carattere Esposito. Barella e Brozovic…”

Antonio Conte nel postpartita di Inter-Borussia Dortmund terminata con il punteggio di 2-0 a favore dei nerazzurri, ai microfoni di “Sky Sport” il tecnico nerazzurro si è complimentato con i suoi ragazzi, proiettandosi già verso la sfida di campionato contro il Parma. Si è poi complimentato con Marcelo Brozovic e in particolare con il giovane Sebastiano Esposito, che oggi ha fatto il suo debutto assoluto in Champions League

PRIMA VITTORIA – Antonio Conte parla subito degli avversari e della vittoria meritata, la prima in Champions League«Il Borussia Dortmund ha cambiato sistema: Favre si è messo a cinque e questo significa che loro avevano paura della fase offensiva nostra e non della fase difensiva. È stata una partita tattica, loro hanno giocato a specchio. Noi siamo stati bravi perché avevamo preparato un altro tipo di partita poi quando sono tornati a giocare con il 4-2-3-1 siamo stati bravi ancora una volta a consolidare la vittoria. La nostra non è una situazione semplice, quando ci sono un po’ di infortuni li puoi pagare. Abbiamo fatto una grande partita e sono contento soprattutto per loro, queste sono notti di sacrificio che li ripaga. L’anno scorso loro hanno lavorato tanto insieme a Luciano (Spalletti, ndr) per arrivare alla qualificazione in Champions League ed era giusto continuare il sogno. Non siamo i favoriti del gruppo però abbiamo vinto in maniera bella e decisa».

PROSSIMA SFIDA«Ora neanche tre giorni e giocheremo contro il Parma, squadra che sta molto bene e dovremmo fare attenzione. Devi preparare un’altra partita con un’altra idea di gioco in così poco tempo. Sappiamo che possiamo giocarci la partita, siamo vivi e ce la giochiamo».

CAMBIO TATTICO«Se dai campo al  Borussia Dortmund diventano devastanti, Pressavano nella loro metà campo. Ho raccomandato ai miei di non perdere palle per vie centrali perché possono fare male nelle ripartenze. Pensavamo che ci venivano a pressare alti invece anche loro si sono comportati bene sotto questo punto di vista».

LE RIPARTENZE«Lavoriamo tanto nella costruzione della manovra, tutti i centrocampisti hanno fatto una partita importante in entrambe le fasi. Oggi Marcelo Brozovic ha fatto una grandissima partita, così come Roberto Gagliardini e Barella che si sono aiutati molto bene tra di loro anche con i centrali, i due esterni e i due attaccanti».

SU ESPOSITO«Sarei stato un folle se avessi schierato un ragazzo di 17 anni in Champions League senza fidarmi. Deve volare basso e mantenere i piedi per terra, è importante per noi. Mi è dispiaciuto che non è andato con la Nazionale dell’Italia Under-17 però penso che qualcuno se ne sia fatta una ragione dato che per me è un titolare a tutto gli effetti. Ora deve continuare così».

SU BARELLA«Nicolò è un ragazzo generoso, stiamo lavorando anche sotto questo punto di vista. Tante volte però mi spaventa quando prende l’ammonizione dopo pochi minuto e mi viene l’ansia (ride, ndr). Ad avercene di giocatori come lui».

ANCELOTTI-INSIGNE«Alla fine quando sei onesto e dici le cose in faccia ci puoi anche rimnere male ma poi alla fine ti apprezza perché sa che sei vero e che non preferisci una bella brugia a una brutta verità. Sono contento per Insigne significa che stai lavorando e significa che stai conquistando i giocatori».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.