Conte: “Inter, diamo stabilità alla stagione. Handanovic orologio svizzero”

Articolo di
14 Luglio 2020, 00:39
Conte Inter TV
Condividi questo articolo

Conte ha parlato a Inter TV dopo Inter-Torino, il posticipo della trentaduesima giornata di Serie A. Ecco l’analisi del tecnico sul match vinto 3-1 in rimonta questa sera al Meazza.

IL COMMENTO DEL TECNICOAntonio Conte valuta Inter-Torino a Inter TV: «Sono molto contento, ma sinceramente ero contento anche dopo la prestazione con il Verona, anche se ci aveva raggiunti alla fine della partita. Oggi l’episodio negativo c’è stato dopo venti minuti, quando il Torino praticamente non aveva mai sorpassato il centrocampo. Degli episodi ne ho parlato: in questo periodo ce ne sono stati che ci hanno penalizzato, strani. Poteva destabilizzarci, invece i ragazzi sono stati bravi a stare sul pezzo e continuare a fare quello su cui lavoriamo. Sono contento, perché meritavano la vittoria. Avremmo, secondo me, meritato di più in queste partite, però è inutile guardarsi indietro. Cerchiamo di essere contenti per la partita però di prepararsi già per la prossima».

FINIRE BENE – Conte parla di come chiudere la Serie A: «Il senso dev’essere, innanzitutto, ipotecare in maniera aritmetica la Champions League. Penso che farlo con tante giornate d’anticipo significa aver dato un senso di stabilità alla stagione: siamo sempre stati, dalla prima giornata, nelle prime quattro posizioni. Arriviamo a sei partite dalla fine con quattordici punti di distacco dalla quinta, con squadre che erano partite con lo stesso obiettivo minimo. Detto questo dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo, a lavorare, crescere e fare questo tipo di calcio. Il finale di stagione può essere una buona palestra per l’anno prossimo: significa mettere delle basi importanti e sapere dove intervenire. Vogliamo fare questo tipo di calcio, aggressivo, vogliamo dominare la partita e attaccare con tanti uomini, rischiando anche eventualmente delle ripartenze. Gli altri lavorano da tanti anni, questo è il mio primo e ho trovato grande disponibilità dei ragazzi».

TROPPI GOL SUBITI? – Conte chiude l’analisi di Inter-Torino sui dettagli: «Abbiamo concesso qualche gol in più. Detto questo siamo la seconda miglior difesa, perché prima c’è se non sbaglio la Juventus e poi noi assieme alla Lazio. Siamo il secondo miglior attacco dietro l’Atalanta: questi sono numeri importanti, che ci fanno capire che la strada è quella giusta. Noi facciamo gol, siamo presenti nell’area avversaria e creiamo occasioni. Potevamo farne molti di più, dal punto di vista difensivo abbiamo pagato caro degli episodi particolari. Oggi lo è: Samir Handanovic, che è un orologio svizzero che non sbaglia mai, purtroppo ha commesso questo errore. Anche nelle altre partite ci sono errori individuali che abbiamo pagato a caro prezzo, dobbiamo lavorare però secondo me è importante la mentalità offensiva di fare la partita. Penso che sia la strada giusta, che ci può dare un futuro roseo in Italia e in Europa».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE