Interviste

Conte: “Inter, spirito di responsabilità evidente. Barella poteva farsi male!”

Conte dopo Borussia Monchengladbach-Inter, sfida di UEFA Champions League terminata 2-3 a favore della sua squadra ai microfoni di “Sky Sport” ha parlato della prima vittoria del percorso europeo.

PRIMA VITTORIAConte analizza il match di Champions League complimentandosi con tutta la squadra: «Se non sei una squadra non vieni qui e vinci in questo momento. Loro sono in un ottimo momento di forma in campionato e in Champions League. Abbiamo meritato di vincere. Potevamo evitare sofferenze inutili. Siamo vivi e questa è la cosa più importante. Complimenti ai ragazzi, lo spirito era quello giusto! Diventiamo un problema per glia avversari con questo spirito di squadra. Parole di Romelu Lukaku? Ha ragione perché quello che io chiedo è una crescita di responsabilità da parte di tutti, solo così possiamo crescere come squadra e puntare a qualcosa di ambizioso. Stiamo facendo un percorso, partite come questa testimoniano che la squadra c’è, c’è unità di intento e abbiamo voglia di rendere orgogliosi i nostri tifosi».

ATTEGGIAMENTO – Conte parla dell’atteggiamento, cambiato a detta sua tra primo e secondo tempo: «Il gol all’ultimo secondo del primo tempo poteva ammazzarci sotto il punto di vista del morale. Tra primo e secondo tempo abbiamo analizzato diverse cose da migliorare. Questi ragazzi avevano bisogno di essere supportati e sanno di avere il mio supporto».

IL CENTROCAMPO – Conte esprime il suo parere riguardo il centrocampo nerazzurro, oggi in gran forma: «Abbiamo fatto bene come squadra. Inevitabile che il centrocampo è un po’ il reparto che sposta gli equilibri da una parte e dall’altra. Brozovic? Prima partita dopo il Covid, è un giocatore importante quando ci mette la “garra”. Barella sta giocando partite su partite, a fine partite aveva anche un problema al polpaccio! Ha margini di miglioramento. Però durante la partita avevamo Sensi ed Eriksen che sono giocatori che ti assicurano qualità ma meno interdizione. Siamo stati bravi ad arrivare fino alla fine. Gagliardini è un giocatore affidabile.

SU DARMIAN – Conte termina parlando della prestazione del terzino italiano: «Darmian viene dall’esperienza inglese, poi è stato a Parma. Abbiamo creduto in lui perché è affidabile. Ci può dare quello che noi cerchiamo. Dare la possibilità ad Achraf Hakimi di crescere con pazienza. Non dimentichiamo che ha giocato anche contro il Sassuolo ed è giusto anche cambiarlo nel corso della partita. Sono ragazzi affidabili, il mio compito è quello di farli crescere. Bastoni sta facendo molto bene».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.