Conte: “Mia Inter rognosa. Udinese KO, punti pesanti. Sanchez e Godin…”

Articolo di
14 Settembre 2019, 23:42
Condividi questo articolo

Conte ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la vittoria della sua Inter contro l’Udinese. Il tecnico nerazzurro pone l’accento sul lavoro effettuato e sull’inserimento di Sanchez e Godin. Ecco le sue dichiarazioni

CONTE E IL PERCORSO«Vedo che ci sarà da lottare ogni partita. Dovremmo essere bravi: ho fatto i complimenti ai ragazzi perché era una partita molto difficile contro una squadra forte fisicamente. Aver preso tre punti è stato molto importante, li abbiamo meritati, ma l’Udinese è riuscita a restare in partita sempre, anche sull’1-0. Noi potevamo essere più cinici, invece siamo stati sempre con l’affanno. Lasagna è bravissimo in ripartenza, ad attaccare la profondità. Anche Fofana tra le linee. Sappiamo di dover lottare: leggo troppe fesserie. Dobbiamo pensare il nostro percorso senza pensare a niente e nessuno. Non è stato semplice. Dobbiamo recuperare energie per la Champions e poi c’è il derby. Nelle prossime partite avremo grandi risposte, tutti dovranno fare la loro parte».

BUONE RISPOSTE«Da Politano, da Gagliardini ho avuto risposte. Ho tolto Barella perché era ammonito e c’era il rischio di tornare in parità numerica. Anche lui ha fatto una buona partita. Dobbiamo lavorare sapendo che la strada è lunga. Non dobbiamo farci prendere da facili entusiasmi. Vogliamo essere una squadra rognosa quest’anno. Candreva? A parte la mezza fesseria, ha fatto una buona partita. Col Cagliari è stato meno decisivo, meglio oggi e col Lecce. Deve stare sul pezzo, sa che ha la mia fiducia. Dobbiamo continuare a lavorare, sapendo che non sarà semplice. Penso che il livello del campionato si sia alzato a livello qualitativo».

IL PUNTO SULLA DIFESA – «Godin e de Vrij? Abbiamo fatto tutto il precampionato in questa maniera. L’olandese mi dà garanzie, legge bene le situazioni in entrambe le fasi. Diego ci dà esperienza in quella posizione, ha anche un discreto piede. I centrali devono essere i primi costruttori e portare superiorità numerica. Stiamo lavorando per dargli diverse opzioni in mezzo quando giocano la palla. Sono contento per Godin: faceva caldo, è entrato bene, ha sofferto il giusto. Ho detto ai ragazzi di prepararsi al fatto che le altre squadre giocheranno una partita difensiva. Dobbiamo essere pronti e preparati anche alle loro ripartenze».

CONTE, SANCHEZ E L’ALTERNATIVA TATTICA«Questi sono punti pesanti contro una squadra che farà soffrire in tanti. 11 contro 11? Dopo avrei provato a mettere due costruttori di gioco come Sensi e Brozovic e mettere la terza punta. La cosa positiva è che siamo riusciti a lavorare anche su un altro sistema di gioco. Oggi l’abbiamo attuato. Più conoscenze abbiamo, più siamo imprevedibili. Sanchez è molto istintivo: abbiamo bisogno di fare determinati movimenti, posizioni da mantenere. Ora abbiamo una soluzione alternativa al 3-5-2».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.