Conte: “Inter, riconoscimento non giusto. Non cinici e abbiamo pagato”

Articolo di
11 Dicembre 2019, 00:43
Conte Inter TV
Condividi questo articolo

Conte è stato intervistato anche da Inter TV dopo la sconfitta di questa sera in Inter-Barcellona. Ecco l’analisi del tecnico a seguito dell’eliminazione dalla fase a gironi di Champions League.

ELIMINATIAntonio Conte commenta l’eliminazione dopo Inter-Barcellona: «La delusione rimane, dispiace perché penso che alla fine meritassimo di più. Dopo aver giocato questo gruppo qualcosina la meritavamo, stasera dovevamo essere più bravi a concretizzare tutte le situazioni che abbiamo avuto. A calcio devi fare gol per vincere le partite, noi fra Roma e Barcellona non siamo stati proprio cinici e cattivissimi. Quest’oggi l’abbiamo pagato, perché era una partita da non ritorno. Mi dispiace soprattutto per i ragazzi, perché abbiamo dato veramente tutto. Lo stanno facendo dal primo giorno che stiamo lavorando insieme, ho visto la delusione nei loro occhi. Mi dispiace per il pubblico e i nostri tifosi, stasera un ambiente incredibile: dal primo secondo sono stati a incitarci, per superare l’ostacolo. Purtroppo ci sono delle situazioni in cui, anche se spingi la macchina al massimo, puoi non avere il giusto riconoscimento. Penso che stasera non ci sia stato il giusto riconoscimento per quello che abbiamo fatto, però al tempo stesso è una caduta questa e nei percorsi ci sono delle cadute. Bisogna essere buoni nelle cadute e rialzarsi, nelle sconfitte devi diventare ancora più forte».

IL RAMMARICO – Conte prosegue la sua analisi di Inter-Barcellona: «Noi dobbiamo comunque pensare assolutamente positivo. Questo è un gruppo di ragazzi serio, che sta lavorando veramente in maniera seria. C’è senso di appartenenza, c’è gioia e c’è voglia di difendere questi colori. Io penso che questo lo si possa notare e lo si veda in campo, al di là che si possa vincere o meno la partita. Noi dobbiamo continuare su questa strada, che è quella del lavoro e della crescita. Dobbiamo valorizzare i giocatori che abbiamo e farli crescere, abbiamo tanti ragazzi alle prime esperienze. Queste sono partite importanti, è un percorso che stiamo facendo e abbiamo appena iniziato. Ci sono dei ragazzi che stanno crescendo e avranno tanti margini di miglioramento: ci vuole pazienza. Tante tappe sono state bruciate, ma il nostro tifoso deve stare tranquillo perché questo è un gruppo serio. Noi crediamo nel lavoro e nella serietà, su questo ci batteremo sempre per dare tutto per l’Inter».

L’AVVERSARIO – Conte si sposta sulla Fiorentina, prossimo rivale dell’Inter: «Domani riprenderemo gli allenamenti, chi ha giocato cercherà di recuperare le energie. È un periodo molto intenso, dove stanno giocando sempre gli stessi. In virtù di questo bisogna dare più tempo per recuperare, mancano due partite a Natale e l’obiettivo è arrivare il più in alto possibile. Poi a Natale recupereremo alcuni giocatori che sono importanti, anche per fare una turnazione con quelli che stanno giocando sempre adesso. L’obiettivo è questo: cercare di prepararci bene per la partita con la Fiorentina. Loro stanno passando un momento particolare, sarà un ambiente caldo: dobbiamo recuperare le energie e prepararci al meglio».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE