Conte: “Inter, niente scorciatoie! Sembrava aspettassimo un cazzotto”

Articolo di
26 Settembre 2019, 00:07
Conte LIVE in conferenza stampa Conte LIVE in conferenza stampa
Condividi questo articolo

Conte ha parlato in conferenza al termine di Inter-Lazio, partita della quinta giornata di Serie A 2019-2020. Queste le risposte dell’allenatore nerazzurro ai giornalisti presenti nella sala stampa dello Stadio Giuseppe Meazza.

CONFERENZA CONTE – Questo il contenuto della conferenza stampa di Antonio Conte nel post partita di Inter-Lazio.

Lazio avversario più difficile affrontato?

Negli ultimi anni la Lazio non ha venduto i pezzi pregiati, ha aggiunto di anno in anno dei pezzi nuovi in una rosa competitiva e collaudata. Questa sicuramente è la differenza principale fra noi e loro, siamo dei neonati a livello di progetto. Considerando, ribadisco, che abbiamo cambiato dieci giocatori e abbiamo venduto pezzi importanti siamo all’inizio, però al tempo stesso dico anche che cinque vittorie non sono sicuramente frutto del caso. Penso che oggi nel primo tempo siamo stati fortunati, perché la Lazio meritava di arrivare al riposo come minimo col pareggio, ci sono stati due o tre interventi di Handanovic importanti. Però, nella difficoltà, il secondo tempo ho visto un’altra partita: ho visto l’Inter che ha ripreso a giocare, ha dimostrato grande personalità e creato diverse occasioni per fare gol. Questi sono segnali incoraggianti e positivi, perché nella difficoltà non naufragare è importante. Però ce n’è da fare di strada, noi lo sappiamo e dobbiamo essere contenti di queste cinque vittorie, però al tempo stesso sappiamo che c’è da fare strada. Oggi sono contento perché Biraghi ha giocato dall’inizio della partita, è diciamo un giocatore in più. Era la prima partita ufficiale, contro la Lazio e a San Siro: mi dovevo prendere determinati rischi, stasera me li sono presi a far riposare dei calciatori. Non è che possono giocare sette partite in venti giorni sempre gli stessi, quindi vedo il bicchiere sicuramente mezzo pieno da questo punto di vista. Abbiamo un percorso da fare, non ci saranno scorciatoie e cerchiamo di farlo nella maniera più veloce.

Progetto neonato ma l’Inter nelle difficoltà esce palla al piede. È una cosa già migliorata?

Quando parlo di crescita nel secondo tempo, e di personalità, parlo proprio delle conoscenze su cui stiamo lavorando. Qualcuno può pensare e farla semplice in TV dicendo delle ripartenze: no, sono uscite. Se non ci lavori è difficile che, sotto pressione, fai quello che nel secondo tempo siamo riusciti a fare con più personalità, più insistenza e sotto pressione. È logico che tu, quando con le uscite esci dalla pressione, ti trovi il campo aperto, ma non è un fatto del caso.

Barella molto bene, mi è parso. A Cagliari avevi detto che siete strutturati per giocare a tre, è così?

Dipende dalle partite e dalla forza dell’avversario. Nel primo tempo, in fase di non possesso, eravamo schierati col 3-4-1-2 con Vecino sul loro vertice basso, Parolo. Poi in fase di possesso cercavamo di metterci a tre. Per le caratteristiche dei giocatori sicuramente è meglio essere a tre a centrocampo, perché in fase di possesso hai le caratteristiche giuste per gli inserimenti, nella fase di non possesso due hanno più difficoltà. Oggi, nella fase di non possesso, la palla arrivava pulita agli attaccanti della Lazio.

Oggi, nel secondo tempo, si è iniziata a vedere l’Inter di Conte: togli Vecino per Sensi e andate ad azzannare la partita. Si inizia a vedere il tremendismo delle tue squadre?

Io penso che dal secondo tempo sono molto soddisfatto. Alla fine del primo tempo ero preoccupato, perché eravamo passivi e remissivi. Sembrava come se aspettassimo di prendere un cazzotto in faccia, per questo motivo ho sperato che arrivassimo quanto prima alla fine del primo tempo. Siamo stati anche fortunati ad arrivarci in vantaggio di un gol, però nel secondo tempo abbiamo portato qualche modifica anche dal punto di vista tattico, e l’Inter è uscita nella giusta maniera. La Lazio negli ultimi venti minuti del primo tempo è stata veramente forte.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.