Conte: “Inter 42 punti nonostante problemi, una ragione. Rigore Esposito…”

Articolo di
21 Dicembre 2019, 20:52
Conte LIVE in conferenza stampa Conte LIVE in conferenza stampa
Condividi questo articolo

Conte si è presentato in sala stampa al Meazza per l’ultima conferenza post partita del 2019. Queste le risposte dell’allenatore nerazzurro ai giornalisti presenti al Meazza per la sfida di questo pomeriggio.

CONFERENZA CONTE – Questa la conferenza stampa di Antonio Conte nel post partita di Inter-Genoa.

Ora l’Inter può guardarsi in faccia e puntare in alto?

Dobbiamo essere realisti, guardare prima di tutto a noi stessi. Dobbiamo essere contenti per quello che oggi siamo riusciti a fare, quindi quarantadue punti sinceramente non li avrebbe pronosticati nessuno a inizio stagione. Non dobbiamo dimenticare che li abbiamo raggiunti comunque con problematiche importanti, che non devono essere dimenticate o far finta di niente. Non dobbiamo avere l’abbaglio di essere in testa alla classifica: abbiamo avuto problematiche importanti. Devo fare i complimenti ai ragazzi, perché nelle problematiche siamo cresciuti anche alzando il livello. Tanti si sono responsabilizzati ancora di più e hanno alzato il livello, io ho detto ai calciatori che se vogliamo farlo singolarmente bisogna crescere. Non dobbiamo dimenticare che, attraverso il lavoro, è arrivata la crescita per ognuno di loro. Il lavoro ci ha portato oggi ad avere quarantadue punti e aver fatto un percorso in campionato importante.

Si parla di scambio fra Politano e Llorente. Qual è la posizione di Conte?

Mi cogli di sorpresa su questa notizia, ne dovrei sapere di più e invece non ne so niente. Magari siete più collegati a qualcuno rispetto a me, io faccio delle scelte e sono scelte tecniche. Politano era entrato contro la Fiorentina e contro il Barcellona, oggi ha giocato Esposito perché comunque ha caratteristiche più specifiche di punta. Penso abbia fatto bene e abbia risposto alla mia chiamata.

Lukaku questa sera ha fatto due gol e un assist, poi il gesto molto bello di cedere il rigore a Esposito. Come legge questo gesto?

Io posso leggerlo solamente in maniera positiva, ma non avevo dubbi. Stiamo parlando di una squadra, perché preferisco parlare di squadra e non di gruppo, che ha dei valori umani molto elevati. Chiedo sempre al calciatore di anteporre l’io a favore del noi, penso che Lukaku oggi abbia dimostrato di essere un ragazzo fantastico. Esposito ha fatto gol, però il nostro rigorista era Lukaku: è stata una scelta sua, poi tutto è finito bene e siamo contenti. Mi va di sottolineare questo aspetto: se siamo qui a parlare oggi di quarantadue punti è perché, oltre al miglioramento delle qualità calcistiche, c’è un gruppo con valori umani. Io ci tengo che in un gruppo ci sia anche questo, oggi siamo contenti. Esposito mi ha detto che è il secondo marcatore più giovane della storia dell’Inter, adesso deve mantenere i piedi per terra. Ha fatto una partita importante ma non avevo dubbi, quando c’è uno spartito possono cambiare gli interpreti ma la musica da suonare è sempre la stessa.

Dal 2015 a oggi l’Inter si è trovata due volte prima a Natale, ma dava segni di cedimento. Adesso tanti fanno bene, come Borja Valero, è anche questa la differenza?

Quando io parlo che nelle grosse problematiche, perché noi abbiamo avuto grosse problematiche che la classifica ha nascosto, si siano responsabilizzati tutti i componenti di questa squadra Borja Valero può essere un esempio molto chiaro. Aveva trovato pochissimo spazio, ma è sempre stato molto serio e professionale, come se dovesse giocare sempre. Oggi sta raccogliendo i frutti di questa professionalità, altri magari vedendo che l’allenatore faceva altre scelte avrebbero mollato. Ecco perché su queste basi dobbiamo lavorare e continuare a migliorare. Sicuramente Borja Valero, così come mi preme sottolineare Dimarco, sono ragazzi che anche non avendo avuto un grande utilizzo sono stati professionali. Questa è la ragione per cui abbiamo quarantadue punti.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.