Conte: “Incazzato nero, ferite profonde! Inter, programmazione sbagliata”

Articolo di
5 novembre 2019, 23:51
Antonio Conte

Conte ha parlato ai microfoni di “Canale 5” al termine di Borussia Dortmund-Inter, sfida valida per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League vinta dai tedeschi per 3-2. Di seguito le dichiarazioni del tecnico nerazzurro

INCAZZATO Antonio Conte parla così ai microfoni di “Canale 5” al termine di Borussia DortmundInter, sconfitta che mette a rischio la qualificazione per i nerazzurri: «Io penso che ci siano dei limiti, dei limiti per affrontare campionato e Champions a livello numerico. Giocare tutte le partite con gli stessi secondo me alla fine paghi. Il mea culpa è solo con noi stessi, errori anche oggi. Mi riesce anche difficile dire qualcosa ai calciatori perché tanti stanno giocando ininterrottamente. A me dà fastidio trovare alibi, sono incazzato nero. Mi dispiace perché uno più furbo magari viene qui e mostra la bella faccia, a me dà fastidio aver perso qui contro il Borussia Dortmund dopo aver dominato».

ERRORI – Conte mette in dubbio tutta la programmazione fatta finora: «Si lavora tanto ma con queste delusioni viene cancellato tutto il lavoro e mi dà fastidio. Io non sto facendo alcuni richiesta, noi siamo questi e lotteremo. Noi più di questo non possiamo fare, poi il club faccia le sue valutazioni. Poi leggo elogi per il mercato, io dico solo che tutti abbiamo sbagliato nel progettare la stagione. Noi siamo in emergenza con altri giocatori, anche gli altri hanno infortuni ma non se ne accorgono. Noi qui ce ne accorgiamo».

FERITA «Il fatto che noi stiamo lavorando in maniera importante non ci sono dubbi. Proprio per questo mi dà ancora più fastidio. Serate come queste sono delusioni e ferite profonde. Non so se altri sono abituati a queste rimonte, a me dà fastidio. Ho capito che bisogna accettarle e prepararsi a un’annata lunga e difficile, a dispetto di ciò che leggo sui giornali. Dobbiamo migliorare tanto e parlo anche di me».

IMMATURI – «Qui stiamo parlando di un gruppo che tranne Diego Godin non ha vinto niente nessuno. Non hai giocatori maturi che riescono a gestire. A chi lo chiediamo, a Nicolò Barella che viene dal Cagliari e Stefano Sensi che viene dal Sassuolo? Io quando parlo di crescere tutti insieme, poi mi trovo con un’altra squadra, con giocatori che non gestiscono questo tipo di partite. Dobbiamo migliorare su tutto, lo sanno i calciatori. Io dirò sempre grazie ai miei calciatori, anche quando c’è l’errore li giustifico perché mi stanno dando tutto. Dobbiamo continuare, stare tranquilli e rasoterra perché la posizione in campionato non deve inebriare. I problemi ci sono e sono grossi, quindi cerchiamo di risolverli tutti insieme».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE