IntervistePrimo Piano

Conte: “Hakimi investimento Inter, può migliorare. Problema Vidal…”

Conte ha appena concluso la prima conferenza post partita stagionale, al termine di Benevento-Inter. Di seguito le risposte dell’allenatore nerazzurro ai cronisti presenti allo Stadio Ciro Vigorito per il recupero della prima giornata di Serie A.

CONFERENZA CONTE – Questa la conferenza di Antonio Conte nel post partita di Benevento-Inter.

Si è vista qualità e fluidità di gioco. Come giudica la partita?

Sicuramente abbiamo fatto una buonissima partita. È stato fondamentale l’approccio: sapevamo di giocare contro una squadra che aveva vinto il campionato a mani basse e ribaltato la partita con la Sampdoria alla prima giornata. Se non l’affrontavamo in questa maniera rischiavamo di fare una brutta figura. Abbiamo dimostrato rispetto nei confronti del Benevento, perché è una squadra organizzata. Inzaghi sta facendo un grandissimo lavoro: queste sono partite che alla fine portiamo a essere semplici, però loro stavano sempre sul pezzo. Anche nel primo tempo hanno cercato di riaprirla.

C’è grande crescita nella personalità e nel gioco. Lo vede anche Conte?

Noi abbiamo una grande eredità, che è il lavoro dell’anno scorso. Su questo lavoro abbiamo anche lavorato dopo il lockdown, perché abbiamo proposto delle situazioni diverse dal punto di vista tattico. La soddisfazione più grande per un allenatore è vedere che, cambiando sette giocatori, la musica che viene giocata è sempre la stessa: è dimostrazione che c’è organizzazione e i calciatori sanno quello che fanno. Come detto ieri ho piacere a vedere la squadra giocare: rischiamo qualcosa in più, dobbiamo migliorare alcune situazioni però penso che anche i calciatori abbiano piacere a giocare questo tipo di calcio. Stiamo migliorando, sfruttando l’eredità di quello che avevamo l’anno scorso. È per questo motivo che, se entrano giocatori esperti come Vidal e Kolarov o giovani come Hakimi, sembra che giochino con noi da tanto tempo.

Come sta Arturo Vidal? Cosa ha avuto di preciso per aver chiesto il cambio?

Non lo so, io ho parlato un pochettino con lui e mi ha detto di aver ricevuto un colpo. Vedevo che zoppicava e arrancava: sinceramente a centrocampo l’anno scorso abbiamo sofferto talmente tanto, avere la possibilità di cambiare non ci ho pensato neanche un secondo. Ho corso zero rischi e messo Barella. Adesso vediamo domani che situazione abbiamo e poi faremo le valutazioni.

Cos’ha portato all’Inter Hakimi nella manovra offensiva dell’Inter?

È un calciatore di grandi potenzialità. È un calciatore che è nato per fare il quinto, perché ha propensioni offensive importanti. In fase difensiva deve molto migliorare, il fatto di giocare con tre centrali come nel Borussia Dortmund esalta le sue qualità. È stato il nostro investimento di quest’anno, un giocatore giovane di grande prospettiva: deve migliorare ancora tanto, ma oggi ha impostato bene la partita.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.