Interviste

Conte: «All’Inter mi sono superato! Futuro? Dio vede e provvede si dice»

Conte ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” al termine di Inter-Sampdoria, sfida valida per la trentacinquesima giornata di Serie A vinta dai nerazzurri per 5-1 (vedi report). Di seguito le dichiarazioni del tecnico nerazzurro, che preferisce non pensare al futuro ora come ora

LIMITE SUPERATO Antonio Conte parla così ai microfoni di “Sky Sport” al termine di Inter-Sampdoria: «La soddisfazione è immensa per me e per i calciatori, per tutte le persone che hanno contribuito alla vittoria. Non dimentichiamo che l’Inter non vinceva lo scudetto da 11 anni, è inevitabile che ci sia tantissima voglia di festeggiare. Penso che i tifosi abbiano aspettato veramente troppo, siamo contenti di aver regalato loro questa gioia. L’ultima partita persa era stata in casa della Sampdoria, penso che stiamo davvero facendo qualcosa di incredibile. I ragazzi continuano a dare gioia, è un piacere vederli giocare».

FUTURO – Conte prosegue parlando del futuro e dell’importanza di vincere: «Futuro? Non sono qui per parlare del futuro, sono qui per parlare del presente. Dobbiamo goderci questo scudetto perché sappiamo quanto abbiamo lavorato e sofferto. C’è tanta sofferenza dietro il traguardo. Abbiamo fatto qualcosa di veramente bello nel giro di due anni: dobbiamo goderci questo momento. Ora me lo voglio godere da qui fino alla fine, poi Dio vede e provvede si dice. E’ stato un lavoro che ha dato un grandissimo profitto, non solo a livello qualitativo ma anche economico perché la rosa è cresciuta a livello di mercato. Questo è un gruppo che ha un valore nettamente superiore rispetto a quando sono arrivato, penso che l’investimento fatto sul sottoscritto abbia dato grandi risultati. Quando entro nello spogliatoio il calciatore si aspetta una guida che li porti a vincere. Le aspettative che io porto sono state rispettate, questo è un gruppo giovane che ha grandi margini di miglioramento. Adesso sono calciatori vincenti, che sanno il percorso che bisogna fare e che tipo di mentalità mettere in campo. Noi non abbiamo mai mollato una virgola e oggi lo abbiamo dimostrato. La vittoria ti deve entrare nel cervello, deve diventare un’ossessione, una droga per essere un vincente. Io mi aspetto di fare sempre delle ottime prestazioni nelle prossime partite. Andiamo partita per partita, cercando di affrontarle nella giusta maniera come abbiamo fatto oggi».

BILANCIO – Conte chiude il suo intervento facendo una sorta di bilancio personale e non solo: «In cosa sono stato più bravo? Sono stato bravo a non mollare una virgola, penso di essermi superato in questi due anni all’Inter. Io penso che la squadra abbia sempre remato nella giusta direzione, anche l’anno scorso. Penso a una domanda che mi era stata fatta due settimane fa sul giocatore che è migliorato di più: ho nominato proprio Pinamonti perché ha delle caratteristiche importanti, è cresciuto tanto. Sa benissimo che avere davanti Lukaku, Lautaro Martinez e Sanchez non è semplice ma lui ha lavorato bene. E’ un ottimo prospetto, è completo. Può far parlare di sé in futuro. Diciamo che qui all’Inter ho messo veramente tantissimo. E’ stata l’impresa più difficile per tantissimi motivi. Ho dovuto superare me stesso per far fronte ad alcune difficoltà che sinceramente non mi aspettavo. Aver vinto a Milano con l’Inter mi dà grandissima soddisfazione perché so che non è una cosa per tutti».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh