Interviste

Conte: “Inter adesso più sicura! Hakimi ha capito una cosa. Eriksen…”

Conte, dopo Inter-Bologna terminata 3-1 a favore dei suoi ragazzi, ai microfoni di “DAZN” ha parlato dell’atteggiamento della squadra, della doppietta di Achraf Hakimi e del gol del solito Lukaku. Poi il tecnico italiano ha spiegato anche il suo rapporto con Eriksen.

PIÙ CONCENTRAZIONE Conte dopo Inter-Bologna, su DAZN ha analizzato così la partita: «Il gol del 2 a 1 è arrivato in maniera inaspettata e dovevamo fare meglio. Altre volte abbiamo tenuto aperto delle partite che stavamo dominando. Non ci dimentichiamo che a luglio venivamo da una brutta esperienza col Bologna sul nostro 1-0. Oggi a differenza dell’ultima volta siamo stati concentrati. Tenendo la soglia di attenzione molto alta è difficile mollare, quando lo facciamo rischiamo e concediamo come in questo caso un gol che potevamo evitare».

PRESSIONE ED EQUILIBRIO Conte ha parlato di equilibrio per quanto riguarda l’equilibrio e il gioco della squadra: «A differenza degli altri paesi è che in Italia si gioca un calcio molto tattico e quindi abbiam provato anche oggi ad alternare pressione alta e attesa per poi aggredire il portatore di palla. Stiamo lavorando bene e stiamo cercando questo tipo di equilibrio. L’anno scorso abbiamo giocato una finale di Europa League e siamo arrivati secondi in campionato con un tipo di aggressione più alta però concedi qualcosa in più. Adesso siamo più sicuri, i ragazzi sono pronti a fare un lavoro diverso a tutto campo».

SU HAKIMI – Conte parla in particolare anche di Achraf Hakimi, oggi autore di una doppietta: «Il ragazzo ha vent’anni e comunque ha fatto solo due esperienze al Borussia Dortmund. In Germania si gioca un calcio meno tattico e ti battezzano anche meno a livello di caratteristiche individuali. Hakimi è un calciatore che sta migliorando e adesso ha capito la differenza tra i due campionati. Sta nella squadra giusta e con l’allenatore giusto per migliorare, può diventare uno dei più forti! Ha delle qualità e dovrò lavorare con lui per farlo diventar e uno dei più forti».

SU LUKAKU Conte dice la sua riguardo gli attaccanti dell’Inter e in particolare di Romelu Lukaku, anche oggi autore di un gol: «Lukaku può ancora crescere. Quando è arrivato l’ho definito un diamante grezzo perché lavorandoci poteva diventare uno degli attaccanti più forti al mondo. È sulla buona strada perché è un giocatore che ha tutto: qualità fisiche da prima punta ma anche uno che a campo aperto È un giocatore di football americano! Intravedevo da tempo in lui qualità secondo me uniche. Sta facendo bene, sono contento anche per Lautaro Martinez e Alexis Sanchez. Anche se quest’ultimo deve essere più decisivo e fare qualche gol in più».

SU ERIKSEN – Conte conclude parlando del rapporto con Christian Eriksen: «Il rapporto con Christian è uguale a quello che ho con gli altri giocatori. Non mi stancherò mai di dirlo: tutte le cose che faccio sono per il bene dell’Inter. I ragazzi lo sanno. Eriksen sta lavorando, si sta impegnando e quindi è a disposizione».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh