Inter-Slavia Praga 1-1: Barella evita il KO. Strada CL in salita per Conte

Articolo di
17 Settembre 2019, 20:52
Condividi questo articolo

Dopo il primo tempo terminato 0-0 (QUI), l’Inter parte subito forte ma si spegne lentamente fino al gol subito da Olayinka. I nerazzurri reagiscono nel finale e trovano il pari con Barella: partita mal giocata dagli uomini di Conte che però devono subito rialzarsi e reagire, tra 4 giorni c’è il derby in casa del Milan

SECONDO TEMPO – L’Inter rientra dall’intervallo spingendo subito e andando vicina al vantaggio: Stefano Sensi crossa sul portiere che respinge sui piedi di Lautaro Martinez, l’argentino in posizione decentrata calcia in porta ma trova ancora l’estremo difensore. Al 47′ Antonio Candreva deve lasciare il campo per una contusione alla schiena, esordisce Valentino Lazaro. Da quel momento è solo Slavia Praga: Stanciu calcia da dentro l’area ma trova Samir Handanovic. Poco più tardi Kwadwo Asamoah entra male su Traoré, cartellino giallo per il ghanese oggetto di revisione VAR per una possibile espulsione che viene però evitata. Ma al 63′ ecco la doccia gelata: Milan Skriniar porta palla in uscita, la perde e lo Slavia riparte sulla destra andando al tiro respinto da Handanovic che però nulla può sulla ribatuta di Olayinka. Antonio Conte fa un doppio cambio e inserisce Matteo Politano e Nicolò Barella per Lautaro e Marcelo Brozovic, l’Inter non riesce a realizzare un assedio immediato ma si fa vedere con Danilo D’Ambrosio che calcia schiacciando d’esterno e trovando la respinta brutta ma efficace del portiere. Al 91′ torna la luce: calcio di punizione dal limite per i nerazzurri, calcia il solito Sensi che colpisce la traversa piena ma sul rimbalzo Barella tira al volo e trova la deviazione di un avversario per il gol del pareggio. Siamo in pieno recupero, un recupero corposo da 8 minuti, l’Inter ci crede e con Romelu Lukaku va vicina al clamoroso gol del 2-1 su cross di Sensi – seppur segnalato in dubbio fuorigioco -. La strada verso gli ottavi di Champions League si complica per l’Inter, ma non c’è tempo per rimuginare: testa subito al derby contro il Milan.

INTER 1 – 1 SLAVIA PRAGA

MARCATORI: Olayinka (S) al 63′, Barella (I) al 92′.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic (C); 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 37 Skriniar; 87 Candreva, 5 Gagliardini, 77 Brozovic, 12 Sensi, 18 Asamoah; 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez.

A disposizione: 27 Padelli; 2 Godin; 5 Gagliardini, 19 Lazaro, 23 Barella, 34 Biraghi; 7 Sanchez, 16 Politano.

Allenatore: A. Conte

Squalificati:

Indisponibili: 46 Berni; 32 Agoumé.

SLAVIA PRAGA (4-4-2): 1 Kolar; 5 Coufal, 15 Kudela, 2 Hovorka, 18 Boril; 22 Soucek (C), 10 Husbauer, 27 Traoré, 7 Stanciu; 28 Masopust, 9 Olayinka.

A disposizione: 31 Kovar; 12 Zeleny, 25 Frydrych; 17 Provod; 23 Sevcik; 11 Tecl, 21 Skoda, 29 Yusuf.

Allenatore: J. Trpisovsky

Squalificati:

Indisponibili: 26 Hromada, 32 Hora.

Note: –

Ammoniti: Hovorka (S) al 39′, Asamoah (I) al 54′, Lautaro Martinez (I) a 66′, Politano (I) all’83’, Soucek (S) al 91′.

Sostituzioni: Lazaro per Candreva (47′), Zeleny per Traoré (59′), Barella per Brozovic (72′), Politano per Lautaro Martinez (72′), Yusuf per Masopust (79′)

Recupero: 1′- 8′.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.