Match

Inter-Shakhtar Donetsk, già decisa la formazione di Conte? E anche i cambi

Inter-Shakhtar Donetsk è una partita che non si può proprio sbagliare. Potrebbe non bastare, ma l’Inter comunque dovrà fare del suo meglio. Per l’occasione Conte schiererà l’undici migliore possibile, uno scenario finora mai visto in stagione per motivazioni diverse

FORMAZIONE DECISA – Inter-Bologna ha restituito ad Antonio Conte più dubbi che certezze. Ma tutti in senso positivo. La prossima formazione, che si giocherà quelli che al momento sono gli ultimi 90′ in Champions League (“biscotto” permettendo, ndr), sarà la migliore in assoluto. O meglio, dovrà essere così. Confermando in blocco l’Inter vista ieri sera contro il Bologna (vedi analisi tattica), c’è da credere che troveranno spazio dal 1′ Nicolò Barella e Lautaro Martinez, al posto di Roberto Gagliardini e Alexis Sanchez. Quindi anche Achraf Hakimi a destra. Sarebbe difficile credere il contrario. Nonostante Matteo Darmian possa sperare nella sua occasione. A questo punto l’unico vero dubbio parrebbe essere a sinistra. L’ottima prova di Ivan Perisic fa recuperare punti al croato, ma per il momento la prima scelta di Conte resta Ashley Young, rimasto a riposo in panchina per tutto il tempo. Non sono previste sorprese, semmai scelte “difensive”.

QUINTO CAMBIO – L’elenco fatto, senza citare i titolari che già sanno di essere tali per conferma, conta quindici giocatori. In campo, grazie alle cinque sostituzioni, ne potranno andare a sedici. Ne manca uno. La scelta di Conte di utilizzare la rosa corta (vedi focus) non lascia particolari dubbi né nella preparazione della partita né nella sua lettura. Sa già che squadra schierare ed eventualmente come cambiarla, negli effettivi, in corsa. Ecco perché l’ultimo cambio, quello non ipotizzabile, ammesso venga effettuato, dipenderà dal risultato. Se serve un gol per vincere oppure se bisogna difendere il vantaggio nei minuti finali. C’è da sperare che il quinto cambio sia l’ennesima passerella di Christian Eriksen a qualificazione ottenuta, più che l’ingresso di Stefano Sensi per cercare il gol o Danilo D’Ambrosio per respingere gli ultimi attacchi degli ucraini. Solo dopo il verdetto europeo ci sarà spazio per eventuali polemiche. Inter-Shakhtar Donetsk sembra già scritta, su carta.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh