Inter, quella col Real Madrid sarà una partita diversa: ecco il motivo

Articolo di
3 Novembre 2020, 10:30
Antonio Conte Brescia-Inter Antonio Conte Brescia-Inter
Condividi questo articolo

Real Madrid-Inter sarà una partita in cui gli uomini di Conte si troveranno di fronte un avversario con un atteggiamento diverso dagli ultimi.

SFIDA DIVERSA – Non è solo una questione di prestigio, blasone, importanza della cornice e dei nomi coinvolti. Malgrado sia pur sempre una sfida che vede 16 Champions League in campo. Real Madrid-Inter sarà una partita diversa per gli uomini di Conte. Sicuramente rispetto alle ultime cinque partite affrontate tra campionato e coppa.

ATTEGGIAMENTO DA BIG – Il motivo è presto detto. Il Real Madrid non è una squadra che si difende, che abbassa il baricentro, schiera una linea difensiva abbondante. Insomma che si preoccupa di intasare ogni spazio come prima, seconda e terza opzione. L’atteggiamento dei blancos è sostanzialmente sempre simile. Loro hanno il loro gioco, le loro convinzioni, i loro campioni. E ci puntano. Parecchio. Come detto questo porterà l’Inter a vivere una partita diversa. Forse è il caso di dire finalmente

AVVERSARI CHIUSI – Il canovaccio delle partite affrontate dagli uomini di Conte a spanne dalla sfida col Milan infatti è sempre stato lo stesso. Più o meno. Una squadra che fa più possesso, che alza il baricentro e prova a mettere insieme una fitta trama di passaggi per scardinare il blocco difensivo avversario. L’altra che appunto mostra un reparto difensivo basso, denso, arroccato nella propria metà campo se non proprio nella propria area, preoccupato di occupare totalmente la zona centrale (ottimo esempio il Parma di Liverani). Una situazione che l’Inter ha sofferto. Sia per la difficoltà a concretizzare le occasioni da gol (ho scritto concretizzare, non creare, perché l’Inter per creare ha sempre creato anche tanto) che per la tendenza a regalarne agli avversari spesso con errori individuali difficilmente comprensibili.

PARTITA APERTA – Affrontare il Real Madrid quindi ha sicuramente i suoi contro, ma ha quantomento un pro. L’Inter potrà vivere una partita diversa, con più spazi in cui cercare di dare sfogo alla propria fase offensiva. Una sfida più europea, più aperta. Che non significa più facile. Ma diversa sì. E a Conte la cosa potrebbe non dispiacere.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.