Inter-Getafe, Uefa non molla: si gioca all’estero dopo quarantena? – GdS

Articolo di
12 Marzo 2020, 08:24
UEFA Europa League logo 2018-2021
Condividi questo articolo

Secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport”, tra le mille vicissitudini della giornata di ieri (tra cui la positività di Daniele Rugani al coronavirus), la Uefa avrebbe ipotizzato di recuperare Inter-Getafe e Siviglia-Roma, a porte chiuse, in un altro stato, attualmente non colpito dall’epidemia. Ma la quarantena forzata dei calciatori nerazurri rende la cosa più che complessa. I dettagli

SHOCK – La situazione è precipitata fragorosamente in tarda notte. Daniele Rugani positivo al coronavirus è una notizia che nessuno avrebbe voluto sentire. Ma che, in fin dei conti, era preventivabile. Le polemiche sulla disputa di Juventus-Inter, nelle scorse settimane, si sono sciolte di fronte al primo contagiato di un top club europeo. La Uefa, che aveva continuato a premere per il recupero immediato delle due gare di Europa League Inter-Getafe e Siviglia-Roma, adesso è circondata.

QUARANTENA OBBLIGATA – La quarantena forzata ha inevitabilmente cambiato i piani di Antonio Conte: allenamenti sospesi, compreso quello in programma stamattina. Provvedimento arrivato in extremis, con un comunicato ufficiale da parte del club nerazzurro (vedi articolo). L’ambiente Inter dovrà dunque affrontare un difficile periodo di quarantena, che comporta lo slittamento degli impegni europei. La Uefa, infatti, aveva pensato alla data di giovedì prossimo per il recupero. Peraltro con ipotesi fantasiosa, in gara secca, per sbrigare al più presto la questione e rimettersi a pari col lavoro. Ma adesso la situazione si è fatta spinosa per gli organi internazionali. Il blocco dei voli per l’Italia, imposto dal governo spagnolo, ha stuzzicato Nyon: Ceferin sta pensando di far recuperare le due gare in uno stato terzo, ovviamente non coinvolto dall’epidemia globale.

IPOTESI COMPLESSA – Ma l’OMS ha dichiarato proprio ieri lo stato di pandemia globale per il Covid-19, dunque diventa complesso trovare un paese che accetti di ospitare le due partite. L’ipotesi è saltata fuori nella giornata di ieri, con Russia e Polonia in prima linea come location. Più defilate la Francia e la Bulgaria. Ipotesi praticabile, forse, per la Roma. Non per l’Inter a questo punto. La quarantena forzata dei nerazzurri impone ragionamenti d’altra urgenza in questo momento. L’opzione sarà discussa nell’incontro di oggi tra la Uefa e le cinque Leghe maggiori d’Europa, ovvero Serie A, Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue 1. Sarà affrontato anche il topic legato alla prossima sosta delle nazionali: cosa fare con i giocatori che gireranno il mondo? Il tema è caldo e in continuo aggiornamento.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Massimo Cecchini – Filippo Maria Ricci – Davide Stoppini


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE