Godin, Moses e Young: esperienza in Europa League per l’Inter, i dati – TS

Articolo di
20 Febbraio 2020, 11:06
Diego Godin
Condividi questo articolo

“Tuttosport” sottolinea che per l’Europa League l’Inter può contare su tre giocatori con un’esperienza particolare nella competizione: Godin, Young e Moses.

ESPERIENZA EUROPA LEAGUE – L’esperienza, si sa, insegna. E di esperti in Europa League l’Inter ne ha ben tre in rosa: Diego Godin, Ashley Young e Victor Moses. Tutti e tre laureati sul campo alla voce Europa League, trofeo che hanno alzato con maglie diverse da quelle dell’Inter in passato. I tre sono i professori che dovranno portare per mano le matricole il più in là possibile nella competizione, dall’alto della loro conoscenza in materia. Sanno come si fa, se si vuole arrivare fino in fondo. Quindi il loro compito sarà quello di mostrare la via, a partire da Rezgrad, trasferta insidiosa anche perché sulla carta vede l’Inter favoritissima.

GODIN PROFESSORE – Diego Godin è il professore emerito, anche perché ai tempi dell’Atletico Madrid ha vinto non una ma ben due Europa League. La prima nel 2011/12 in una finale tutta spagnola contro l’Atheltic Bilbao, che i Colchoneros vinsero senza troppi problemi 3-0 sui baschi. Un cammino che l’Atleti iniziò addirittura dai preliminari, con Godin che dai gironi in poi saltò solo 2 partite sulle 15 giocate nella competizione: per il resto sempre in campo e pure a segno con un gol, nei sedicesimi di finale contro la Lazio. Godin ha bissato poi il successo nella competizione nella stagione 2017/18. Una stagione che l’Atletico aveva iniziato in Champions e continuato in Europa League con la finale vinta ancora per 3-0, stavolta contro il Marsiglia, sempre con il centrale protagonista ma mai in gol nella competizione.

I DUE ESTERNI – Nel 2012/13, stagione successiva alla prima Europa League vinta da Godin con l’Atleti, mette le mani sul trofeo il Chelsea nel quale gioca Victor Moses. Il quale durante il torneo viene mandato 6 volte in campo da Benitez (all’epoca sulla panchina dei Blues), riuscendo ad andare in gol 4 volte: nei due quarti di finale e nelle due semifinali, un gol a partita. Un rendimento super, che però non lo vedrà meritarsi un posto da titolare in finale contro l’Ajax. Pure se seduto in panchina nel giorno del trionfo, però, Moses può a ragione dire di essere stato un grande protagonista di quella cavalcata trionfale. Anche Ashley Young ha sollevato il trofeo continentale nella stagione 2016/17, con il Manchester Uni- ted, vittorioso 2-0 in finale contro l’Ajax. Una finale che però l’esterno ha visto dalla tribuna: Young per tutta quella stagione fu abbastanza tormentato dagli infortuni e sul più bello un infortunio muscolare lo mise fuori causa dalla semifinale di ritorno fino alla fine della stagione.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE