Godin conferma la crescita, contro l’Atalanta altra prova da leader

Articolo di
2 Agosto 2020, 10:51
Godin Oriali
Condividi questo articolo

Atalanta-Inter porta un altro importante tassello alla rinascita di Diego Godin. Conte lo ha mandato in campo per un motivo specifico e l’uruguaiano ha risposto con una grande prova.

CRESCITA COSTANTE – Godin è arrivato all’Inter come top player affermato. Per essere un leader. La stagione però per lui è stata complicata, forse più del previsto. L’adattamento al calcio di Conte non è stato semplice. Ma nel post Covid l’uruguaiano ha iniziato a costruire il suo muro mattoncino dopo mattoncino. E contro l’Atalanta è stata aggiunta una bella mano di malta.

GARA DI LIVELLO – Conte contro l’Atalanta gli ha dato fiducia, schierandolo titolare sulla destra della difesa a tre. Un ruolo non casuale. A sinistra infatti nei bergamaschi gioca Gosens, un esterno da 9 gol e 7 assist in stagione. Soprattutto letale coi tagli, anche nei colpi di testa. Godin quindi è stato scelto in maniera specifica per marcare il tedesco. Contando su esperienza, fisicità e capacità di lettura tattica. E ha risposto con una delle migliori prestazioni dell’anno. La marcatura è stata solida e le coperture in area puntuali. Tra i giocatori dell’Inter è stato il migliore con 17 recuperi, 6 duelli aerei e quarto per km percorsi con 11,8. Un elemento importante di un grande meccanismo difensivo.

NUOVO LEADER – Secondo i rating di Whoscored Godin è stato il secondo migliore dell’Inter. Anche nella gestione del pallone è cresciuto: contro l’Atalanta è stato terzo per palloni toccati con 55. Nel post partita ha spiegato (QUI le sue parole) come gli sia servito tempo per adattarsi a un nuovo gioco e al calcio della Serie A. Ma ora i risultati sono sotto gli occhi di tutti. E Conte ha un nuovo leader.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE