Match

Conte ha le ultime occasioni per testare la sua Inter, ecco dei nodi

Ultime amichevoli per l’Inter e poi sarà il momento delle partite vere. Conte ha un paio di occasioni per sciogliere alcuni dubbi sulla sua rosa.

ULTIMI TEST – Conte ha le sue ultime occasioni per testare la sua Inter prima dell’inizio ufficiale della stagione 2020-2021. Oggi c’è l’allenamento congiunto con la Carrarese e domani la sfida amichevole col Pisa. Il tempo del ritiro è stato insolitamente breve, la rosa extralarge e la stagione 2019-2020 è finita praticamente l’altroieri. Lo stesso il tecnico deve girare pagina. E ha alcuni nodi da sciogliere.

OPZIONI TATTICHE – Il primo è tattico. E si porta dietro quelli sugli uomini. Conte ha impostato il suo lavoro all’Inter sul 3-5-2, modulo fisso per tutta la prima parte della scorsa stagione e tornato potentemente in auge nel finale, soprattutto in Europa League. In mezzo la parentesi 3-4-1-2, pensata per Eriksen ma sviluppata di fatto da Borja Valero. Che non c’è più. Differenze non banali tra le due impostazioni. E il modulo col trequartista non è mai stato equilibrato.

TALENTO DI CRISTALLO – Un giocatore da valutare è Sensi. Il centrocampista per un mese è stato la rivelazione dell’Inter 2019-2020. Poi non ha più giocato. Le sue qualità però permettono a Conte tre diverse opzioni: interno del 3-5-2, regista basso nello stesso modulo e trequartista nel 3-4-1-2. Tre opzioni sfruttabili anche a gara in corso. A patto che Sensi stia bene: la sua salute muscolare è un tema importante per l’Inter futura.

ENIGMA DANESE – Per vari motivi Sensi evoca Eriksen. Il danese è stato, è e sarà al centro dei riflettori per il suo impiego e il suo rendimento in campo. Che ruolo farà nella nuova Inter? Conte gli darà finalmente un ruolo centrale fidandosi completamente delle sue qualità? Difficile pensare che il tecnico abbia completamente cambiato idea in così poco tempo. Aspettiamo che il numero 24 dia segnali forti sul campo.

POSSIBILE JOLLY – Per non farla troppo lunga, un ultimo nome: Perisic. Il croato di ritorno dal Bayern Monaco sembra destinato a rimanere all’Inter. Ma per quale ruolo? Lui è un esterno, e Conte sembra essere tornato sulla rapida bocciatura dell’estate 2019. Quindi è un’opzione a sinistra. Ma anche come punta, vale a dire il ruolo in cui il tecnico sembrava vederlio meglio? Magari verrà provato, e avremo la conferma di un nuovo jolly in rosa.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.