Conte con la Juventus ritrova il cuore della difesa, la BBC Inter – TS

Articolo di
8 Marzo 2020, 10:28
Antonio Conte Brescia-Inter
Condividi questo articolo

“Tuttosport” sottolinea che contro la Juventus finalmente Conte avrà a disposizione il cuore della difesa dell’Inter: Handanovic, de Vrij e Skriniar.

NUOVA BBC – Conte a Torino può rialzare il suo muro di fiducia. Per la prima volta da un mese e mezzo, nella partita più importante, andranno in campo dal primo minuto i componenti della BBC in salsa nerazzurra. Quello era l’acronimo di Bonucci, Barzagli e Chiellini nella Juventus vincente di Conte. Adesso le iniziali non combaciano, ma il senso è lo stesso. La difesa interista si impernia su altri tre elementi intoccabili: Handanovic, de Vrij e Skriniar. Un portiere al posto di uno dei tre centrali difensivi perché nella formazione nerazzurra il terzo difensore del reparto a tre è sempre in ballottaggio tra Godin e Bastoni.

CAMBIAMENTI – Le certezze sono rappresentate dallo sloveno, dall’olandese e dallo slovacco. Era così nella scorsa stagione ed è così in questa con un nuovo modulo, il 3-5-2, che esalta de Vrij e invece crea qualche difficoltà in più a Skriniar. Non cambia nulla invece per Handanovic che resta la solita fortezza difficile da espugnare. È dal 26 gennaio, dalla partita casalinga con il Cagliari, che il terzetto non parte insieme dal primo minuto. In Coppa Italia con la Fiorentina, tre giorni dopo, Skriniar è rimasto in panchina. Dopo il quarto di finale con i viola si è fermato Handanovic a causa dell’infortunio alla mano. Da quel momento il terzetto si è dovuto sciogliere per qualche settimana. In porta è andato Padelli. Skriniar e de Vrij intoccabili, tranne che nelle due sfide dei sedicesimi di finale di Europa League con il Ludogorets, quando sono andati in campo D’Ambrosio, Ranocchia e Godin. Poi, complici i rinvii causati dall’emergenza Coronavirus (Sampdoria e Juventus nella sua collocazione originaria, e ritorno della semifinale di Coppa Italia a Napoli), la stagione dell’Inter ha dovuto vivere uno stop forzato.

MECCANISMO OLIATI – Handanovic ha completato il suo recupero e può tornare a disposizione tra i pali per la partitissima scudetto con la Juventus che si giocherà in un clima spettrale dentro e fuori lo stadio a causa delle drammatiche notizie che continuano ad arrivare sulla diffusione del contagio. L’assenza del portiere sloveno si è fatta sentire. Non è stato facile per Padelli calarsi in questa realtà, proprio in una fase decisiva della stagione con due partite molto sentite come il derby e la trasferta dell’Olimpico con la Lazio. Sono emersi, al di là di qualche errore di Padelli, alcuni difetti di coordinazione con i centrali difensivi. Si sono visti rinvii un po’ frettolosi, quasi nel timore che il portiere di riserva nerazzurro potesse faticare a gestire nel modo migliore la situazione. Questo ha finito per accrescere le critiche a Padelli, non sempre giustificate proprio perché la dinamica portava verso altre direzioni. Con il ritorno del titolare tutti i meccanismi torneranno a oliarsi come succedeva in precedenza. Conte ha costruito sulla robustezza del reparto difensivo il primo pilastro di questo campionato nel quale l’Inter è tornata a rivaleggiare per lo scudetto. Ha dovuto fare delle scelte individuali per assemblare bene la difesa a tre. Ha pagato soprattutto Godin che è stato spesso scavalcato da Bastoni. De Vrij e Skriniar invece non si discutono. In particolare l’olandese, ormai su livelli di eccellenza internazionale. Le iniziali sono diverse, ma l’affidabilità è la stessa: la BBC nerazzurra di Conte torna nella serata più importante.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE