Conte col Siviglia torna a vecchi errori: cambi lenti e in ritardo

Articolo di
22 Agosto 2020, 09:38
Antonio Conte Inter Antonio Conte
Condividi questo articolo

Siviglia-Inter ha visto riemergere vecchi difetti di tutto l’ambiente nerazzurro. Conte compreso: la gestione dei cambi del tecnico non ha convinto.

ETICHETTE – Siviglia-Inter era un’occasione per tutto l’ambiente nerazzurro. Ma soprattutto lo era per Conte, che ha addosso un’etichetta ben precisa da allenatore buono per i campionati e non per le coppe. Raggiungere la finale è già un modo per levarsela. Ma la gestione della partita apre un nuovo fronte di dibattito.

VECCI DIFETTI – L’Inter contro il Siviglia ha giocato la peggior partita della sua Europa League. All’improvviso tutte le certezze acquisite dalla sfida con l’Atalanta sono volate via. Il 3-5-2 magari bruttino, difensivo, ma solido, coeso e impostato con grande precisione si è perso. In ogni fase. I nerazzurri sono tornati indietro di mesi. Precisamente due, a fine giugno. Quel periodo in cui tra Sassuolo, Bologna e Verona la squadra segnava anche, ma in modo estermporaneo e commetteva orrori in difesa. Senza nessuna certezza. Un altro tratto distintivo di quel periodo erano i cambi di Conte. Costantemente criticati. Spesso il tecnico aspettava oltre il minuto 75 per toccare la sua formazione. Malgrado in campo le cose non funzionassero chissà quanto. A quel punto però la frittata era fatta e non si invertiva più la rotta.

MA I CAMBI? – Col Siviglia Conte è partito coi suoi fedelissimi del 3-5-2. E non li ha toccati malgrado l’andamento della partita e la fisiologica stanchezza. I cambi del tecnico sono arrivati tutti insieme al minuto 78. Dopo il rocambolesco e beffardo gol del 3-2. Tre sostituzioni tutte insieme (Moses, Eriksen, Sanchez), quando forse era il caso di azzannare la partita qualche minuto prima. Tipo dieci. Per cercare una nuova inerzia. Nulla infatti dava l’impressione che l’Inter fosse in grado di scalfire la difesa del Siviglia, malgrado stesse salendo col possesso. Conte si è fidato, magari è stato pigro. Ed è stato punito per la sua gestione conservativa.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.