Match

La capitale è biancoceleste: KO nel primo Lazio-Roma per Mourinho

Termina 3-2 Lazio-Roma. Partita infinita all’Olimpico con la squadra di Maurizio Sarri che passa sul doppio vantaggio ad inizio primo tempo con le reti di Milinkovic Savic e Pedro. Gol giallorosso che apre la gara siglato da Ibanez; mentre, nella ripresa terza rete biancoceleste di Felipe Anderson e l’inutile rigore della speranza segnato da Vereotut

MOU KO − La gara più importante della Roma calcistica va alla Lazio di Maurizio Sarri. La squadra dell’ex tecnico della Juventus gioca alla grande, dominando a tratti la formazione di Jose Mourinho. Il match si apre subito al minuto 10 con Milinkovic Savic che prende l’ascensore su un lancio di Felipe Anderson portando avanti l’Aquila. Il gol del raddoppio arriva nove minuti più tardi con il più classico dei gol dell’ex: Immobile suggerisce per Pedro che dal limite batte Rui Patricio per 2-0. Nel finale di primo tempo, i giallorossi riaprono la gara con l’incornata di Ibanez su assist del francese Veretout. Ripresa sempre divertente con la Lazio alla ricerca del tris per chiudere la partita. Terzo gol che arriva al 63 esimo: grande azione di Immobile che manda al bar Mancini, palla per Felipe Anderson che batte Rui Patricio. Sei minuti dopo, la Roma prova a riaprirla con un calcio di rigore molto dubbio fischiato ai danni di Zaniolo. Dal dischetto, implacabile Veretout. Nel finale, vani gli sforzi della Lupa; il primo derby tra Mou e Sarri va al tecnico italiano.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button