Analisi tatticaPrimo Piano

Inter-Salisburgo (4-0): Inzaghi si affida a Mkhitaryan alto e ritrova cross pericolosi

Inter-Salisburgo vale come conferma per Inzaghi, che apporta qualche modifica e vede ridurre gli errori. Il poker nerazzurro nella seconda e ultima uscita a Malta non fa notizia ma forse la porta finalmente inviolata sì. Di seguito l’analisi tattica di Inter-Salisburgo in amichevole

Pre-Game Analysis: il modulo e le scelte di Inzaghi

FORMAZIONE INIZIALE – Ecco il 3-5-1-1 di partenza dell’Inter scelto da Simone Inzaghi per affrontare il Red Bull Salisburgo in amichevole a Malta: 1 Handanovic ©; 37 Skriniar, 15 Acerbi, 95 A. Bastoni; 12 Bellanova, 5 Gagliardini, 20 Calhanoglu, 23 Barella, 32 F. Dimarco; 22 Mkhitaryan; 9 Dzeko.

In-Game Analysis: sviluppo e lettura di Inter-Salisburgo

AZIONI SALENTI – Vedi tabellino completo e video highlights.

FORMAZIONE FINALE – Dopo la girandola di cambi della ripresa fin dall’intervallo, ecco l’undici in campo al triplice fischio finale: 21 Cordaz © (dal 73′); 51 Guercio (dal 86′), 52 Di Pentima (dal 86′), 47 Fontanarosa (dal 86′); 53 Biral (dal 80′), 14 Asllani (dal 46′), 50 A. Stankovic (dal 80′), 8 Gosens (dal 46′); 45 V. Carboni (dal 73′), 56 Pelamatti (dal 86′); 58 Zuberek (dal 73′).

L’articolo continua sotto il video del TG Inter-News, edizione di mercoledì 7 dicembre 2022.

Player Analysis: focus sul singolo nerazzurro

TOP – Riflettori puntati sui jolly, uno su tutti: Mkhitaryan (vedi pagelle di Inter-Salisburgo). Il classe ’89 armeno, da sempre un po’ centrocampista e un po’ attaccante, si conferma utilissimo per il gioco di Inzaghi. Dopo le prestazioni da mezzala di quantità oltre che di qualità, Mkhitaryan si fa apprezzare sotto porta, giocando da trequartista ma con tempi di inserimento da centravanti. Un uomo in più in un periodo senza Correa, Lautaro Martinez e Lukaku per motivi diversi. Una soluzione interessante in tempi di emergenza offensiva. Prezioso.

Post-Game Analysis: considerazioni finali su Inter-Salisburgo

COMMENTO – La prima cosa che incuriosisce è la scelta di schierare Mkhitaryan a supporto dell’unica punta Dzeko, in quello che può essere definito a tutti gli effetti un 3-5-1-1. Banale ma funzionale, vedendo il gol dell’1-0. Molto più interessante la scelta di provare, quindi riproporre, Barella mezzala sinistra con Gagliardini sul centro-destra. Calhanoglu in cabina di regia è una certezza ma il numero 23 alla sua sinistra a duettare con Dimarco a tutta fascia è un punto interrogativo. E a Malta non si vedono grandissime cose per mano delle due mezzali. Molto meglio quanto prodotto dagli esterni, come contro lo Gzira United. Di poco conto i minuti finali con praticamente 8/11 Primavera in campo: Inzaghi prova qualcosa di nuovo anche tatticamente ma probabilmente niente che possa essere riproposto con la Prima Squadra al completo.

OSSERVAZIONE – Ci si aspettava un test più probante, il realtà va in scena un allenamento tra squadre ben lontane dalla formazione-tipo. Le buone notizie non mancano a Inzaghi, che riceve ottime risposte perfino da Handanovic, reattivo come non mai di recente. I meriti del portiere-capitano nerazzurro sono tanti per mantenere inviolata la porta. Poco impegnata la difesa, nessuna giocata indimenticabile a centrocampo. Da ricordare, invece, le soluzioni costruite sulle fasce. Dagli esterni per la punta. O meglio, le punte. Bellanova e Dimarco prima, Bellanova e Gosens poi. Vedere tanti cross pericolosi, al di là dell’avversario affrontato, è sempre positivo. La filosofia inzaghiana si fonda proprio sull’ampiezza con un solo esterno per fascia. Da Malta arrivano segnali incoraggianti. E dopo aver visto il 3-5-1-1, chissà che in futuro non si possa ipotizzare il 3-4-2-1 con due coppie di esterni per lato… L’Inter di Inzaghi nel ritiro maltese è un cantiere aperto: a Siviglia contro il Real Betis ci sarà un test meno “amichevole” dei primi due. E – in attesa dei nazionali – lì sì che serviranno conferme sia dai titolari sia dalle riserve.

Iscriviti al canale YouTube di Inter-News.it (clicca qui!) e attiva subito le notifiche per non perdere nessun contenuto video della Inter-News Web TV, in diretta e non solo!

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock