Youth League, l’Inter Primavera cade di misura a Barcellona: il report

Articolo di
24 ottobre 2018, 18:01
Colidio

È appena terminata la sfida della terza giornata della UEFA Youth League tra il Barcellona e l’Inter Primavera guidata da Armando Madonna. Ecco il report del match disputato dai nerazzurri

REPORT – Questa la nota pubblicata sul sito ufficiale dell’Inter: «Nella 3^ giornata del Gruppo B di UEFA Youth League, l’Under 19 interista esce sconfitta di misura dal Mini Estadio di Barcellona. Il match contro i pari età blagurana, formazione campione in carica della competizione, termina con il risultato di 2-1. Non basta ai ragazzi di Armando Madonna un grande secondo tempo e il gol di Facundo Colidio per tornare a Milano con almeno un punto.

La partita si mette subito in salita per i nerazzurri, che al 4′ vengono puniti da De La Fuente: all’interno dell’area, Kourouma lavora il pallone per il numero 7 blaugrana, che con il mancino batte Dekic per l’1-0. Uno scatenato De La Fuente mette in apprensione la retroguardia interista in altre due occasioni a cavallo del 10′ mentre i ragazzi di Madonna provano a reagire con un’iniziativa sull’asse SalcedoColidio. Dopo l’ennesimo tentativo dell’ala classe 2001, l’Inter al 24′ ha una chance nitida per il pareggio: Colidio approfitta di un rimpallo all’interno dell’area spagnola, ma calcia alto da ottima posizione.

I nerazzurri prendono coraggio, ma nel momento di maggiore equilibrio del primo tempo arriva la doccia fredda del raddoppio: sugli sviluppi di un corner, Mortimer raccoglie palla al limite, vince un paio di contrasti e si presenta da solo davanti a Dekic; il numero 1 nerazzurro si oppone al primo tentativo dell’attaccante del Barcellona, ma non può nulla sulla ribattuta. Prima dell’intervallo l’Inter prova a impensierire la difesa blaugrana prima con un affondo di Salcedo, poi con una conclusione da fuori di Gavioli, ma Tenas non deve neanche sporcarsi i guanti.

In avvio di ripresa, complici il cambio di modulo e gli ingressi di Roric e Grassini, l’Inter cerca di scuotersi: trascinati da Colidio, che dopo due minuti di gioco si guadagna un calcio di rigore e trasforma dal dischetto spiazzando Tenas, i nerazzurri accorciano le distanze e ritrovano coraggio. Copione e inerzia del match sembrano ribaltate: l’Under 19 interista insiste alla ricerca del pareggio e ci va vicinissima al 66′ quando il centravanti argentino gira di testa un preciso cross di Salcedo; Tenas però si distende in tuffo e para.

Brivido ancora più intenso al 73′ per l’estremo difensore blagurana: Roric dalla destra pesca sul secondo palo Schirò, che cerca di piazzarla e per poco non trova l’incrocio alla sinistra di Tenas. Madonna tenta il tutto per tutto buttando nella mischia Adorante e Merola: proprio il numero 10 nerazzurro, su sponda aerea di Colidio si costruisce la chance per il 2-2 ma in girata conclude alto sopra la traversa dall’interno dell’area. Ancora Merola dal limite all’85’, ma Tenas non si fa sorprendere e blocca centralmente.

Le speranze dei nerazzurri si spengono poco prima del 90′ quando Adorante di testa non inquadra la porta dal limite dell’area piccola. Il prossimo appuntamento dei nerazzurri sarà con il campionato Primavera: Inter-Juventus in programma lunedì prossimo alle ore 17.

BARCELLONA-INTER 2-1
Marcatori: 4′ De La Fuente, 34′ Mortimer, 3′ st rig.Colidio

BARCELLONA: 1 Tenas; 2 Jaime (22′ st Sergi Rosanas 12), 3 Comas (28′ st Marcos Lopez 14), 4 Rojas, 5 Bravo; 8 Kourouma, 6 Sanz, 10 Monchu (28′ st Antonio Jesus 15); 7 La Fuente, 9 Ruiz, 11 Mortimer (35′ st Fati 18)
A disposizione: 13 Vila Rovira, 16 Peque, 17 Serrano
Allenatore: Denis Silva Puig

INTER: 1 Dekic; 2 Zappa, 4 Nolan, 17 Rizzo, 3 Corrado; 8 Gavioli (28′ st Merola 10), 5 Pompetti (1′ st Roric 19), 16 Schirò (47′ st Demirovic 13); 7 Mulattieri (1′ st Grassini 14), 18 Colidio, 11 Salcedo (35′ st Adorante 9)
A disposizione: 12 Pozzer, 6 Van den Eynden
Allenatore: Armando Madonna

Ammoniti: Salcedo (8′)

Recupero: 1′ – 4′

Arbitro: Dimitrios Massias (CYP)
Assistenti: Marios Dimitriadis e Nikos Egglezou (CYP)
IV Uomo: Rubén Ávalos Barrera (ESP)».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE