GiovaniliPrimo Piano

Samaden: «Youth League eccezionale, per l’Inter occasione di crescita»

Roberto Samaden, responsabile del settore giovanile dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Inter TV dopo il pareggio ottenuto ieri dalla Primavera dell’Inter nella prima giornata di Youth League contro il Real Madrid.

COSE POSITIVE – Samaden sostiene che, in una partita in cui si è vista superiorità del Real Madrid, l’Inter abbia mostrato delle cose positive: «E’ molto bello tornare a giocare questa competizione che la Uefa ha creato per dare la possibilità ai ragazzi di confrontarsi tra di loro. Abbiamo pagato dazio come successo anche al primo anno con Vecchi contro la Dinamo Kiev. Oggi (ieri ndr.) eravamo contro una squadra di altissimo livello. Bene così perché questo permetterà ai nostri ragazzi di velocizzare il percorso di crescita e si è visto nel secondo tempo quando abbiamo tirato fuori personalità. Nel primo tempo siamo stati messi sotto nettamente, ma di positivo c’è la prestazione di qualche ragazzo. Poi c’è la reazione finale. Devo dire che il Real Madrid ha meritato sul piano del gioco, ma siamo stati bravi a tenere botta e reagire. Bravo anche il mister a tenerli su di morale. A volte è frustrante contro squadre di questo tipo perché fai fatica anche a prendere palla. Sono partite che ci permettono di crescere e unite a quelle di campionato faranno sì che i ragazzi potranno fare un’esperienza formativa per il loro futuro».

DIFFERENZA DI ESPERIENZA – Samaden parla della maggiore esperienza del Real Madrid: «Il campionato Primavera è cresciuto di livello e anche da questo punto di vista aiuta i ragazzi a crescere. Nel primo tempo però si è vista la tecnica e la velocità di pensiero del Real. Questo distingue i campionati di alto livello. Mi piacerebbe giocarne 20 all’anno contro il Real Madrid. Loro hanno anche la seconda squadra e questo fa sì che abbiano giocatori già abituati a campionati professionistici. C’è stata tanta sofferenza, ma anche tante cose positive. Il risultato è l’ultima cosa che importa, dobbiamo vederle come partite che accrescono l’esperienza dei ragazzi. La Youth League è una competizione eccezionale».

TESTA ALLA PROSSIMA – Samaden parla dell’Inter che ora torna subito in campo con il Bologna per il campionato: «Questo è un altro passaggio fondamentale. Noi diamo per scontato che siano come gli adulti, ma per i ragazzi non è banale questo continuo staccare e riprendere che fa parte del percorso di formazione. Ora testa al Bologna e a tutte le altre. Da tifosi sono partite da vincere, ma da persona di ambiente che deve far crescere i ragazzi sono occasioni per crescere. Come già sabato contro la Fiorentina il Mister non si fa problemi e dà a tutti l’occasione per crescere».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button