VIDEO – Verso Sassuolo-Inter, le statistiche e un precedente storico

Articolo di
18 agosto 2018, 12:00
Sassuolo-Inter

Domenica sera l’Inter inizierà il suo campionato sul campo del Sassuolo: vediamo le curiosità e un precedente storico di Sassuolo-Inter, sfida giovane nella Serie A ma non priva di insidie.

Domenica alle 20:30 l’Inter è chiamata al suo esordio nel campionato 2018/19 in casa del Sassuolo. Quella con il club emiliano è una sfida giovane nella storia della Serie A ma che negli ultimi anni è diventata incredibilmente ostica, con una serie di sconfitte che fanno pendere il bilancio storico della sfida sorprendentemente a favore dei neroverdi. Ultima, solo in ordine cronologico, è la sconfitta per 2-1 subita dall’Inter al Giuseppe Meazza nel maggio scorso, sconfitta che sembrò compromettere le residue possibilità di qualificazione dei nerazzurri alla Champions League, poi acciuffata con l’incredibile vittoria nello scontro diretto contro la Lazio all’ultima giornata. La sconfitta del Meazza (andò in rete anche l’attuale nerazzurro Matteo Politano) fece il paio con quella dell’andata, quando fu una rete di Diego Falcinelli a punire l’Inter al Mapei Stadium, stadio che i nerazzurri non espugnano dal 18 dicembre 2016, vittoria per 0-1 firmata da Antonio Candreva, che rappresenta anche l’ultima vittoria dell’Inter contro il Sassuolo, in serie positiva con tre vittorie negli ultimi tre scontri diretti coi nerazzurri.

IL BILANCIO STORICO – Quella di domani sarà quindi l’undicesima sfida in totale tra l’Inter e il Sassuolo e, come detto in precedenza, il bilancio storico pende a favore dei neroverdi, vittoriosi in sei dei dieci confronti diretti contro le appena quattro vittorie dei nerazzurri, tre di queste nei primi tre incroci in totale tra le due compagini. Venti i gol segnati dall’Inter, dodici dal Sassuolo. Il capocannoniere della sfida è Mauro Icardi con quattro reti, seguito da Matteo Politano (che domani vivrà da ex la partita) e Domenico Berardi con tre reti.

IL PRECEDENTE STORICO – Si parla di Sassuolo-Inter e molti pensano ai primi incroci con la compagine emiliana, quando il Sassuolo all’epoca allenato da Di Francesco fece spesso la parte dello sparring partner al cospetto dei nerazzurri. Vi proponiamo il primo incrocio in assoluto, lo 0-7 del 22 settembre 2013 per un motivo particolare, infatti fu l’incontro in cui Diego Milito, l’eroe del Triplete, realizzò i suoi ultimi gol con la maglia nerazzurra. L’Inter di Walter Mazzarri si presentò sul campo dell’allora neopromosso Sassuolo in una soleggiata giornata (si giocava alle 12:30) di fine settembre e ci mise appena sette minuti per indirizzare il match grazie a un tap-in vincente di Rodrigo Palacio su un cross basso di Yuto Nagatomo. La superiorità nerazzurra fu ribadita dal gol di Taider al 23′ e dall’autorete di Pucino al 33′ con cui l’Inter andò al riposo sul punteggio di 3-0. Nella ripresa arrivò subito il gol di Ricardo Alvarez per lo 0-4 ma l’attesa era tutta per Diego Milito, al ritorno dopo il grave infortunio rimediato nella stagione precedente. Il Principe realizzò una doppietta intervallata dal gol di Esteban Cambiasso per il definitivo 0-7. Furono le ultime esultanze in maglia nerazzurra per Diego Milito che, pur scendendo in campo altre 16 volte in quel campionato, non trovò più la via della rete per salutare infine alla fine della stagione insieme a Cambiasso, Samuel e Zanetti sancendo la fine del ciclo argentino all’Inter. Un ciclo che oggi l’Inter si augura di poter riaprire, con un capitano argentino che forse ha trovato la sua spalla ideale argentina, con una Champions ritrovata e un nuovo Sassuolo da cui ripartire.

Fonte video: canale youtube Inter







ALTRE NOTIZIE