Vidal ultimo acquisto Inter prima di cedere: ma il problema non è di soldi

Articolo di
5 Settembre 2020, 21:15
Vidal Lukaku Inter-Barcellona Photo 166326065 © Ettore GriffoniDreamstime.com
Condividi questo articolo

Vidal a breve diventerà un nuovo giocatore dell’Inter, salvo ribaltoni a oggi da escludere. Poi, però, i nerazzurri dovranno cedere prima di poter fare altri acquisti. In questi giorni si è discusso di presunti problemi economici, ma in realtà il motivo della necessità di fare cassa è un altro.

ULTIME AGGIUNTE – L’Inter completerà con Arturo Vidal e Aleksandar Kolarov la “prima fase” del suo mercato. L’inizio della prossima settimana vedrà le visite mediche del difensore serbo, ormai preso dalla Roma, e quasi certamente anche la risoluzione di contratto col Barcellona del centrocampista cileno. Poi arriverà il momento di qualche cessione, ma senza difficoltà particolari di qualche tipo. Negli ultimi giorni si è detto che l’Inter, nello specifico Suning, avrebbe problemi di liquidità: non è affatto così. La voce sul Jiangsu Suning in sciopero per stipendi non pagati è stata prontamente smentita dalla Cina e il mancato rinnovo della Premier League sulla TV cinese della proprietà nerazzurra è una scelta, non un’insolvenza.

PERCHÉ CEDERE? – Giusto quindi sgombrare il campo da pericolosi equivoci: problemi di soldi non ce ne sono. L’Inter prenderà Kolarov e Vidal, di fatto “regali” ad Antonio Conte, poi sarà costretta a sfoltire per un motivo molto semplice: il numero di giocatori in rosa. Sono tornati dai prestiti Ionut Andrei Radu in porta, Dalbert Henrique in difesa, Joao Mario e Radja Nainggolan a centrocampo, Ivan Perisic ed Eddie Salcedo in attacco. Più l’altro nuovo acquisto, Achraf Hakimi. A oggi sono ventisette i giocatori in rosa nella prima squadra dell’Inter, trenta aggiungendo Vidal, Kolarov e Daniele Padelli che rinnoverà. Troppi. La lista UEFA ne permette venticinque, idem quella Serie A (seppur con un numero illimitato di Under), perciò ecco spiegato il motivo delle uscite necessarie.

AFFOLLAMENTO IN MEZZO – Per completare il discorso, il “problema” grosso riguarda il centrocampo. In mezzo al campo con l’ingresso di Vidal si arriverà a dodici giocatori, e anche qui il numero è eccessivo. Vero che Antonio Candreva è un esterno, idem Kwadwo Asamoah, ma restano sempre tanti. Questi ultimi due, peraltro, sono alcuni dei nomi di cui si parla come possibili cessioni. Joao Mario è fuori dal progetto, Lucien Agoumé dopo aver rinnovato dovrebbe andare in prestito. Si può quindi scendere facilmente a otto-nove, poi c’è da valutare Nainggolan. Da lunedì si allenerà ad Appiano Gentile, ma nonostante le parole di Piero Ausilio (vedi articolo) non è un mistero che voglia tornare a Cagliari. Per l’acquisto di un altro big a centrocampo servirà sì cederne un altro (Marcelo Brozovic?), ma solo perché altrimenti non ci sarebbe spazio in rosa. Questo a prescindere dall’arrivo di Vidal, che è un’aggiunta per l’Inter.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE