Focus

Venezia-Inter 0-2, cinque dati statistici che potresti non sapere

Venezia-Inter finisce 0-2 e completa al meglio la settimana per i nerazzurri, dopo la vittoria sul Napoli e il passaggio del turno in Champions League. Ritorno fortunato al Penzo, che come dimostrano le statistiche non era certo un campo storicamente facile.

TRE – Le trasferte stagionali con la porta inviolata, su dieci partite stagionali. Le altre erano state in Champions League contro lo Shakhtar Donetsk (0-0 il 28 settembre) e in campionato con l’Empoli (altro 0-2 il 27 ottobre). Il Venezia aveva sempre segnato in casa in stagione fino a ieri.

TRE – Le giornate di Serie A consecutive in gol per Hakan Calhanoglu, che ha colpito in Venezia-Inter dopo aver fatto altrettanto contro Milan e Napoli (su rigore in entrambi i casi). È la prima volta in carriera che il turco va a segno per tre partite di fila di campionato, su azione non andava a bersaglio dall’esordio col Genoa.

SEDICI – Le partite giocate in Serie A dall’Inter sul campo del Venezia. Per ritrovare il precedente successo in laguna in campionato bisogna tornare indietro addirittura al 16 aprile 1967, 2-3 con i gol di Sandro Mazzola, Mario Corso e Mauro Bicicli.

DICIANNOVE – Le partite consecutive senza sconfitte per l’Inter con squadre neopromosse. Il parziale si aggiorna con sedici vittorie e tre pareggi, grazie allo 0-2 di ieri a Venezia. L’ultimo KO è col Parma il 15 settembre 2018, 0-1 con gol di Federico Dimarco all’epoca in prestito ai gialloblù.

VENTISEI – Gli anni dopo cui l’Inter è tornata a vincere in casa del Venezia. Dopo lo 0-1 firmato Roberto Carlos in Coppa Italia del 30 agosto 1995 c’erano stati due KO (3-1 il 16 maggio 1999 e 1-0 il 17 settembre del 1999) e l’1-1 del 27 gennaio 2002, con Filippo Maniero a segno in tutti e tre i precedenti.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button